Altro che gelato, mi ci vorrebbe una camomilla

In genere sono paziente con chi lavora nei call center ma oggi ho perso davvero la pazienza. Partiamo dall’inizio però. L’8 giugno vado all’outlet di Serravalle e nel negozio della Bialetti compro per meno di 30 euro una gelatiera della Girmi. Arrivo a casa felice come un bimbo ma… manca l’unico pezzo mobile! Per la cronaca: la pala rotante. Il 10 apro la segnalazione all’assistenza. Mi dicono di richiamare il 12. Il 12 mi dicono di richiamare il 13. Il 13 mi dicono di richiamare il 17. Alchè chiedo se posso portarlo direttamente in un centro assistenza, mi rispondo di no perchè devono aprire prima loro la segnalazione. Oggi richiamo e…mi dicono di portare in assistenza (e loro non fanno nessun ticket di segnalazione) e che comunque potevo sostituirlo in 7 giorni dove l’avevo comprato. Qui mi incazzo leggermente. Non posso certo tornare là e soprattutto c’è una garanzia valida. Chiamo il primo centro. Un po’ infastiditi quando gli dico che non posso riportarlo dove l’ho acquistato. Non sanno cosa fare ma dicono di portare. Cassati. Al secondo centro un po’ meglio. Mi dicono di portare tutto ma anche loro sono infastiditi perchè non ho riportato indietro. Bella assistenza. Complimenti. Sono quasi pentito di aver preso un prodotto fatto in Italia.

Pubblicato il 17 giugno 2014, in Giorno Marmotta con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Il triste sfacelo italiano…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: