La tempesta perfetta

A volte vai a vedere una partita e ti aspetti sia una delle tante. Di situazioni del genere ne sono passate, anche in questa stagione: un avversario nettamente forte, la tua squadra forte sì… Ma magari non (ancora) a quel livello. Speri. Speri che ci sia partita, più che sperare nella vittoria. Un po’ scaramantico, un po’ realista firmeresti per perdere di 15 contro i bicampioni d’Europa dell’Olympiacos. Poi che succede? Che i piccoli tasselli che la squadra fatica a mettere assieme da tempo, si incastrano alla perfezione. Il tutto attorno a quella testata d’angolo che sembra essere diventato Daniel Hackett. Un giocatore forte sì ma che, oltre ai suoi meriti tecnici sembra anche essere la persona giusta al posto giusto per quadrare la squadra. Ecco che i minuti passano e tu dici: “dai, un quarto lo abbiamo tenuto” “…però a metà partita siamo ancora davanti” “12minuti e 16 punti di vantaggio… Ci basta tenere” e infine “30 punti in 4 minuti forse non ce li recuperano”. Sì, perché l’Olimpia Milano ha schiantato l’Olympiacos manco fosse Cremona (con tutto il rispetto per la mia città del cuore calcistico).
Forse non sarà tutto oro quello che luccica nella serata magica del forum, però pensavi di vedere una onorevole sconfitta e ti accorgi che un giorno dirai “io c’ero”.

20140111-110404.jpg

Pubblicato il 11 gennaio 2014, in Giorno Marmotta con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: