Archivi Blog

Andare a ufo

Andare a ufo, non significa passare le notti col naso all’insù in cerca di oggetti volanti non identificati. Per la serie “non si smette mai d’imparare”, parlando con mi cugina dei compiti del figlio, ho scoperto il significato e l’origine di questa espressione.

Sorgente: Ad usum fabricae – Wikipedia

Annunci

Si parla tanto di Spellacchio

In questi giorni si parla tanto del povero (in tanti sensi) albero di Natale della città di Roma. Nessuno però pare ricordare una cosa simile successa a Milano nel 2015. Allora ne parlai sul blog con QUESTO POSTIMG_7818, da cui riprendo anche la foto.

La cosa ironica fu che fui pesantemente contestato, al grido di: “sono sempre così”, “una volta addobbato sarà diverso”, “sei il solito polemico” e altre cose del genere (devo andare a ritrovare il post facebook…).

Bhè andate a vedervi l’alberto di piazza Duomo di quest’anno (o dell’anno scorso, o di tutti gli anni tranne il 2015) e poi parliamone.

Comunque solidarietà al povero albero romano #jesuisspellacchio

Ps nel caso milanese, i rami furono poi attacchi posticci prima dell’addobbo.

Perculati e felici (dagli Elio e le storie tese)

Stasera al forum ci sarà il “Concerto Definitivo” degli Elio e le storie tese. Annunciato con un video girato sul palco del concerto di Londra, originariamente programmato per maggio, poi spostato a dicembre, doveva rappresentare l’ultimo live del gruppo. Non l’avevo presa bene, per quanto comunque si tratti solo di musica.
Lo scioglimento del gruppo però non è mai stato chiarissimo. Se ne parlava da più di un anno come rumors, una volta che è stato annunciato poi non si è più creduto fosse vero. Negli ultimi giorni la questione si è ulteriormente ingarbugliata. Prima è stata annunciata la loro partecipazione a Sanremo con il brano “Arrivederci” (rigorosamente pronunciato come Stanlio e Ollio). Poi è arrivata la conferenza stampa di ieri. Da cui sono emerse diverse cose:

– Lo scioglimento è confermato (ma…)
– Viste le richieste, dopo il concerto definitivo ci sarà un tour d’addio.
– Nelle date annunciate, non ce n’è una a Milano, è quindi leciti aspettarsi che qualcosa di speciale bolla in pentola (San Siro? Rho Fiera?) per fine giugno.
– Uscirà un album di addio

Tutto mescolato con racconti più o meno seri su scioglimento e ripensamenti. Insomma, anche fosse una grande.

Insomma, anche se lo scioglimento si rivelasse un bluff (che poi non credo, al massimo ci sarebbe un ripensamento), a me andrebbe bene così.

AF2018: uguale a se stesso

Primi due giorni de L’Artigiano in Fiera 2018 è sostanzialmente solo conferme. La manifestazione si conferma uguale a se stessa, nel bene e nel male. Gli stand sono grossomodo negli stessi punti. Gli articoli sono sempre gli stessi e la varia umanità non presenta sostanziali modifiche. Forse solo i trolley sono diventati più grandi e c’è chi ne ostenta alcuni che io non azzardo neppure per ferie di tre settimane. Detto questo, i miei canonici acquisti sono stato quasi tutti già eseguiti.

Being Milanese Imbruttito

Partiamo da alcuni dati di fatto. Io sono un MilaneseImbrutto. Di più. Io mi vanto di essere un milanese imbruttito, anche in alcuni dei suoi aspetti più deleteri.
Da sempre apprezzo l’idea della pagina Il Milanese Imbruttito. Non apprezzo l’omonimo blog e ho un rapporto ondivago nei confronti del canale Youtube. Sì, perchè se è vero che i video sono spesso divertenti, è altresì vero che sono pieni di marchettoni che dubito fortemente siano dichiarati come inserti pubblicitari.

Detto ciò, il video La Giornata Imbruttita è fantastico, fondamentalmente perchè è mera somma di alcune delle caratteristiche più spiccate del Milanese Imbruttito.

Buona visione. Taaac.

Gli igloo a Milano

2015-06-maggiolina_case_igloo_5Credevo di essere un buon conoscitore della mia città e delle sue piccole e grandi bellezze. Però non si smette veramente mai d’imparare. Per esempio non ero a conoscenza delle case ad igloo, memoria di un tempo in cui si era all’avanguardia nell’architettura.
Mi riprometto di andarle a fotografare quanto prima (ammesso sia possibile).
Intanto vi lascio questo approfondimento.

A Milano il negozio di Pornhub

23737742_174216679829381_4423089029833081585_o

Su dai, non fate gli ipocriti santarellini (e neppure santarelline): tutti noi sappiamo cosa sia pornohub. La notizia del giorno è che sta aprendo un temporary store a Milano. Anni fa la cosa avrebbe destato scalpore. I sexy shop erano luoghi, nell’immaginario collettivo, chiusi e bui, frequentati solo da loschi figuri. In parte è ancora così, ma da quando i sex toys si trovano in farmacia o su groupon, l’argomento è stato in parte sdoganato.

Grazie Car2go, ottimo servizio! (Ovviamente sono sarcastico)

Ieri, claudicante, ho deciso di tornare a casa con Car2go, per minimizzare il tratto a piedi ed evitare il rischio di stare in piedi in metropolitana. Il mio paese, Pero, è (o era…) raggiunto dal loro servizio, con un’area abilitata al rilascio, proprio vicino a casa mia. Verificato che esistesse ancora e deliberato di pagare anche l’odiato gabello dei 5 euro per rilascio in zona periferica, ho noleggiato la Smart che era a pochi metri dal mio ufficio. Tutto bene fino a quando volevo chiudere l’auto. Come vedete dalla foto, l’area esiste ma la macchina diceva che non si poteva terminare il noleggio lì. Risultato? L’ho dovuta portare a molino dorino. 10 euro spesi per trascinarmi dolorante per un tratto di strada più lungo di quello che avrei fatto prendendo la metro. Senza capire il perché. Grazie Car2go

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: