L’arte del baracchino

Ci sono posti che diventano storici quasi per caso, per moda. Penso al cirinquito di San Siro, diventato per anni un punto di riferimento, senza averne i fondamentali. O forse no, mi piace pensare che la qualità a volte paghi. Forse è il caso dei panzerotti di Luini o forse anche del baracchino che vedete in foto. Nel l’apparenza ha tenute le forme di un baracchino ma ormai è una piccola costruzione in muratura. Ogni sera in piazza Buozzi, zona Porta Romana, troverete gente in coda per un pollo allo spiedo o per altri piatti del genere: ali di pollo, patatine fritte, arancini. Sopravvive (o prospera?) fin dal 1967. Una piccola eccellenza milanese.

Advertisements

Pubblicato il 11 marzo 2015, in Giorno Marmotta con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Ci sono passata davanti giusto stasera e ho pensato che li ammiro molto per la loro resistenza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: