Turista a casa propria

L’altro giorno ero in un hotel milanese per un corso di aggiornamento. Durante il coffee break gironzolavo per la hall e sono rimasto incuriosito dallo stand degli opuscoli pubblicitari. Quando sono in vacanza, soprattutto all’estero, guardo sempre con curiosità queste cose. Mi sono allora detto: vediamo un po’ come “vendiamo” la nostra città ai turisti. Alcune cose era classiche (cartine del centro sponsorizzate da un grande magazzino, teatri, musei), altre nuove e interessanti, come per esempio un servizio di your veloce della città su una 500 d’epoca decappottabile. C’era poi una sezione abbastanza inquietante in cui svettava il depliant de La Svizzera in Miniatura, un’attrazione davvero vecchia e trash vicino a Lugano. Che ci stava a fare lì? Perché un turista dovrebbe utilizzare almeno metà giornata per spostarsi da Milano a Lugano per vedere una cosa del genere?IMG_6370

Pubblicato il 13 marzo 2015 su Giorno Marmotta. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: