Le low cost (non più tanto low)

Esaltazione. Esaltazione massima. Oggi in pausa pranzo guardavo senza troppa convinzione il sito della Easyjet. Obiettivo: prendere i biglietti per la trasferta di Wimbledon di fine giugno (dal 30 al 3 luglio). Tra una cosa e l’altra non trovavo gli orari che mi andavano e in più il costo, compreso bagaglio, si aggirava sui 175. A cui aggiungere il parcheggio a Malpensa e il treno da e per Gatwick. Ho fatto allora un giro sul sito British Airways e… sorpresono! Orari ottimi, partenza da Linate (niente parcheggio da prendere) e arrivo a Heatrow (niente costo treno inglese): il tutto per 162 euro, compreso bagaglio imbarcato, doppio bagaglio a mano (che non userò) e spuntini in volo.

Un affarone che dimostra come ormai non sempre le Low Cost sono un ottimo affare e, anche quando lo sono (e spesso capita) non sono più i prezzi stracciati di una volta.

Annunci

Pubblicato il 29 febbraio 2016 su Giorno Marmotta. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: