Neologismi insopportabili 

Oggi sono tutto il giorno ad un convegno di aggiornamento professionale. Il relatore della mattina, vedendo il nome, non ricordavo se lo avessi già visto. Dopo due minuti di parlato mi sono drammaticamente ricordato di lui: è quello che usa in tutte le salse il verbo “attenzionare”.

“Dobbiamo attenzionare”, “attenzionate”, “un punto da attenzionare”. Lo usa con la stessa frequenza con cui io uso “comunque”. Quindi troppo.

Insopportabile.

Pubblicato il 7 ottobre 2016, in Cattivo cinico egoista con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: