Uno su mille ce la fa

Magari non è uno su mille. Magari sono di più. Magari sono di meno.

Fatto sta che la cronaca ci restituisce, per una volta, una bella storia: un ragazzo difficile, finito  in riformatorio e in carcere, che cambia vita e si laurea in scienze dell’educazione, iniziando a impegnarsi per ragazzi che avevano problemi come lui.

Alla discussione della sua tesi partecipa anche il Pm che lo aveva accusato da minorenne.

Non dobbiamo pensare a tutti quelli per i quali l’impegno finisce in nulla ma ricordare che anche una sola storia così vale l’impegno.

LEGGI QUA

Pubblicato il 17 febbraio 2020 su Giorno Marmotta. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: