Gli equilibristi della carta igienica

In un ufficio, come in ogni altro ambiente che preveda una forzata convivenza tra persone diverse, ci sono compromessi da accettare e piccoli sforzi da fare. A me le persone che questi piccoli sforzi proprio non li fa, mi mandano in bestia. Il luogo dove questo si evidenzia maggiormente è il bagno. Non ci vuole niente, se non trenta secondi di tempo, a cambiare il rotolo della carta igienica se ti accorgi che è finito. Invece no. Ci sono dei veri virtuosisti nell’usarla tutta ma lasciare un ultimo strappo orgogliosamente attaccato al rotolo, così da poter dire “non era finita, non mi ero accorto fosse in fondo”.
Se vi becco vedete come vi faccio pedalare…

Pubblicato il 10 febbraio 2014, in Cattivo cinico egoista con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: