Netflix e la bulimia seriale

izU1P_K3Sono al secondo mese di Netflix. Dopo il primo gratuito ho deciso di confermare l’abbonamento e, per ora, verso gaudente il mio obolo di 9,90 euro al mese per la versione HD (il 4k purtroppo è fuori dalla portata della mia banda internet). Mi sto rendendo però contro di un serio problema connesso a come Netflix gestisce le serie che offre. Non vi è una reale programmazione, come puo’ avvenire su un canale tradizionale ma, quando una serie viene offerta, è istantaneamente messa a disposizione l’intera stagione. Questo fa sì che ci si bruci (o si ingurgiti) un filotto di puntate in pochissimo tempo. Per esempio la prima stagione di The 100 mi è durata meno di una settimana. Complici altre ottime caratteristiche di Neflix (essere multipiattaforma e poter riprendere una puntata esattamente da dove la si è lasciata anche se si cambia device) l’ho vista senza quasi accorgemene.

Il dubbio finale è che sia un po’ snaturare la cosa. Ci si gode più una serie centellinata settimana per settimana in piccole dosi o assorbita a monoblocchi?

Annunci

Pubblicato il 15 dicembre 2015, in Giorno Marmotta con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Netfix è una videoteca, non un canale TV alla fine. Comunque io le serie le subisco una a settimana, perché quando le ho tutte me le calo a ripetizione 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: