Archivi Blog

La terra dei cachi

Non voglio fare del populismo né tantomeno prendermela coi vu cumprá (come si chiamavano negli anni 80) che spesso sono l’ultima ruota del carro e gli sfruttati di un complesso meccanismo criminoso. Però questa foto trovata oggi in rete l’ho trovata abbastanza ironica ed emblematica di un certo Sistema Italia, dove c’è chi predica che un certo livello di “nero” non solo sia connaturato all’ambiente ma anche positivo. Non sono d’accordo.

 

Che si indignino pure a Cortina come altrove…

C’era chi si era indignato per le modalità dei controlli a tappeto a Cortina al 30 dicembre ma io invece ho subito plaudito la cosa. Ma come, dirà qualcuno, un commercialista dice ciò? sì proprio un commercialista perchè fare la mia professione non vuol dire automaticamente essere disonesto. Inciso polemico a parte, chi si comporta bene non ha mai niente da temere. Anche a Pinzolo in agosto intensificano i controlli e infatti anche mia madre fu fermata fuori da un negozio per vedere se aveva lo scontrino (l’aveva).

Sul fatto delle auto invece dico che è una sparata un po’ inutile. Va bene controllare i suv a cortina ma basta prendere le liste del Pra e incrociarle coi dati delle dichiarazioni, senza andare a gelarsi il culo e beccando tutti i furbetti in giro per l’Italia in una botta sola.
Cortina, in vacanza con l’auto di lusso 42 dichiarano meno di 30mila euro – Corriere del Veneto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: