Archivi Blog

Posti dove non pensereste di trovarmi aka Facevo il palo alla balera dell’ortica

Premessa, non sapevo scegliere tra i due titoli, quindi li ho messi entrambi. Tutto questo per dirvi che ieri sera sono stato per la prima volta alla Balera dell’Ortica, che ormai da qualche stagione è diventata un ritrovo piuttosto trendy. L’occasione è stata Il Gran Ballo di Inizio Estate. Tranquillizzo subito chi mi conosce da più tempo e sa che io non ballo: non ho ballato neppure stasera. Però suonavano i Milanoans, gruppo Jazz che mi piace molto e che [sborone mode ON]  hanno suonato alla mia festa dei 40 [sborone mode OFF]. Serata piacevole, bella musica e un sacco di gente. Peccato non essere riusciti a prenotare per cenare, credo comunque che ci sarà ancora occasione.

  

 

Per chi non capisse il gioco di parole del titolo, ascolti qui.

Musicisti di strada

Sotto la tettoia di piazzale Cadorna, il livello medio dei musicisti di strada che si alternano è abbastanza buono. Quando però ne trovi uno che canta Gaber, il milanese (non è lmbruttito) dentro di te ha un sussulto di compiaciuto orgoglio.

Vi (ri)propongo l’originale.

 

Milano, il jazz, gli anni 60…

Oggi mi è tornata in mente sta canzone, allegra e apparentemente stupida. In realtà molto più complessa di quello che sembri. A volte mi piacerebbe esserci stato ai tempi della Milano di Gaber e Jannacci.

Vi lascio quindi con “Faceva il palo (la banda dell’Ortica)”

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: