Archivi Blog

Quando al km zero preferirei il km cento

Oggi sono andato al mercato della terra che slowfood organizza un paio di volte al mese a La Fabbrica del Vapore di Milano. Qui produttori locali vendono i loro articoli a km zero. Soprattutto sono presenti agricoltori della zona del parco agricolo sud di Milano (mi pare sia identificata così quell’area). Io apprezzo e acquisto. Poi penso: visto quanto e salubre l’aria da queste parti? Non sarebbe meglio prendere da più lontano. Mi perplimo

La cassetta del contadino

Da un po’ ci rimuginavo su, soprattutto dopo esser stato al mercatino di slow food che mensilmente c’è a Milano. Così ieri l’ho prenotata: giovedì prossimo ritirerò la mia prima (e ultima?) Cassetta del Contadino. Di che si tratta? Di una sconsegna settimanale di verdura e frutta prodotta localmente. Il bello è che non sai a priori esattamente quello che troverai, visto che dipende da cosa è stato raccolto in settimana. Per chi volesse saperne di più vi rimando a QUESTO SITO. Una volta ricevuta, poi vi dirò com’è andata.

Prezzo fisso: due euro

Sono reduce da una visita al mercatino della terra di slowfood, che un sabato al mese si svolge alla fabbrica del vapore di via procaccini. Tutti prodotti della zona del parco agricolo sud di Milano. Una cosa ironica è la ricorrenza del presso di due euro. Un chilo di zucchine? Un chilo di albicocche? Una porzione di verdure impastellate? Un etto di formaggio? Sempre due euro. Comunque qualità e domani replicano a Pero, proprio vicino a casa mia.

20120616-122502.jpg

20120616-122518.jpg

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: