Archivi Blog

Soldi che grondano sangue?

Tempi duri per i vegani e vegetariani britannici. Grande polemica sta suscitando il fatto che le nuove banconote da cinque sterline abbiano, tra gli ingredienti, un grasso di origine animale. In effetti pure io mi chiedo se dovesse essere proprio indispensabile. Non c’era un grasso alternativo non animale? Se non altro per evitare di infastidire gli animalisti. 

Detto questo, vi riporto un articolo in merito. Quello che mi ha lasciato stupito è il virgolettato, dove un vegano si duole di aver donato (inconsapevole) una di queste banconote a un tempio vegano. Poi mi si incazzano quando li chiamo setta…

Sorgente: Nelle nuove sterline c’è grasso animale: l’ira degli animalisti – Repubblica.it

Essere così avanti che il mercato non ti capisce…

Per motivi professionali, sono nella mailing list della Sivag, l’istituto vendite giudiziarie di Milano. Periodicamente ti avvertono dei prodotti in vendita presso il proprio punto vendita.

Oggi mi arriva questa comunicazione in merito a “make up  vegani”. Vado sulla pagina e leggo: non solo non testati su animali ma assolutamente privi di sostanze animali
Prodotti unicamente con ingredienti ed essenze provenienti da agricoltura biologica, privi di siliconi, parabeni e coloranti

Tutto bello, tutto buono. Peccato che, se sono finiti in vendita lì, vuol dire che la società che li produceva è fallita.

Erano così avanti che il mercato non li ha capiti? Oppure il mercato ha sempre ragione e stronca le idee futili? Quasi sempre la verità sta nel mezzo. Mi permetto anche di far notare che il loro segmento di riferimento non mi pare molto attento a questo genere di articoli, preferendo non truccarsi proprio. Mentre invece per i prodotti non testati su animali, ce ne sono a iosa senza doversi dichiarare vegani.

SIVAG: Makeup Vegani

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: