Archivi Blog

Motomondiale: biscotti, orologi e abbigliamento

Sono rimasto fuori dal bailame di questi giorni sul motomondiale fondamentalmente per due motivi: non me ne intendo e non mi interessa. Oggi però decido di entrare in questo argomento perchè l’ottimo articolo, che vi segnalo qui sotto, tratta alcuni aspetti molto interessanti del grande circuito mediatico ed economico del motomondiale: sponsor italiani che abbandonano i piloti spagnoli per evitare ritorni negativi.

Buona lettura.

Sorgente: MotoGP: GAS scarica Marquez e la Honda

Io comprerei da Cortilia ma…

Il tema degli acquisti a filiera zero mi è sempre stato a cuore. Già in passato provai sia le cassette di slowfood che quelle di un Gas vicino a casa mia. Visto che Cortilia ha ricominciato a fare pubblicità sulle metropolitane milanesi, ho pensato di farci un saldo per vedere se avevano cambiato le modalità di consegna. Purtroppo no. Mi dite come fa una qualsiasi persona che lavori a farsi consegnare gli acquisti direttamente a casa se le due finestre di possibile consegna sono dalle 9 alle 17 o dalle 14,30 alle 21,30? Ci fosse un 18-21,30 probabilmente comprerei da loro almeno una volta al mese.

Banda Biscotti

Scava scava, l’Italia è anche piena di realtà molto positive. Una di queste, nella quale mi sono imbattuto grazie a un GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) al quale sto per iscrivermi, è la Banda Biscotti.

Si tratta di un’associazione nata in ambito carcerario che produce biscotti. Vi consiglio il LORO SITO, ricco d’ironia e di prodotti da leccarsi i baffi.

Arriva il freddo? Abbassare il riscaldamento!

Ecco uno dei miei posti ecologisti-sociali. In questi giorni di grande freddo si torna a parlare di problemi nelle scorte di gas. Secondo me la soluzione dovrebbe partire da tutti noi. Ovvio che la prima reazione è di pompare il riscaldamento ma così è più facile che qualcuno resti senza. Bisogna avere una visione d’insieme su queste cose. Non dico di aver freddo nelle nostre case ma se invece di pompare il riscaldamento a 21 o 22 gradi, teniamo i nostri termometri a 20 e ci mettiamo magari un maglione in più, abbiamo solo da guadagnarci. Ne guadagna la natura, ne guadagna il portafoglio, ne guadagna la società che riduce dipendenza da idrocarburi. In fondo i nostri nonni vivevano in case con solo una stanza riscaldata… non dico di tornare a quello ma non serve certo vivere in una serra tropicale!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: