Archivi Blog

WINTER is coming!

No, non voglio parlare di Game of Thrones. Vorrei attirare la vostra attenzione sul fatto che ormai è ora di tirare fuori i piumoni e i giacconi pensanti. Ma come, direte voi, si sta schiattando di caldo!

STOLTI!!!

Oggi è il solstizio d’estate. Cosa vuol dire? Che è la giornata con la maggior durata di ore luce nell’anno. Da domani LE GIORNATE COMINCIANO AD ACCORCIARSI. E’ un attimo che ci si distrae e si finisce con l’essere in ritardo coi regali di Natale.

Oh… io vi avevo avvisato, poi fate voi.

Sorgente: Solstizio d’Estate 2017: quand’è e significato – GreenStyle

Arrendersi al Generale Inverno

Non sono certo l’unico che si veste a strati o che comunque preserva alcuni indumenti per determinate condizioni. Però sono abbastanza scientifico nella scelta di quale giubbotto indossare in inverno. Ne ho tre di diversa pesantezza e mi guardo bene di passare troppo in fretta all’ultimo livello perché oltre non c’è nulla. Dato l’inverno mite, stazionavo sul penultimo step. Complice il ritorno da una Londra, decisamente più mite, da ieri ho deliberato che ho freddo e sono passato al piumino. Speriamo non si peggiori di molto…

Per la serie: il ritorno del post inutile 🙂

Top 5 della vita domestica invernale 

Con il brusco calo della temperatura di questi giorni, possiamo decisamente dire che è arrivato l’inverno. Che ha tanti aspetti negativi ma anche molto positivi, anche nella vita domestica. Ecco la mia personalissima top 5 del motivo per cui mi piace la vita domestica invernale.

5) la totale assenza di zanzare

4) farmi le lenticchie e il cotechino

3) gli aromi che metto negli imidificatori dei caloriferi 

2) infilarsi sotto il piumone appena prima di dormire

1) la biancheria messa sul calorifero la sera per essere calda quando viene indossata 

Una settimana iniziata presto

IMG_5752.JPG
Stamattina sono uscito di casa circa quaranta minuti prima del solito. Questo fatto, unito alle giornate che si stanno accorciando, mi ha fatto uno strano effetto: non ero moralmente pronto a trovarmi così al buio. Settimana prossima sarà ancora peggio (o meglio? Mi confondo sempre) per il ritorno all’ora Solare. Tant’è che la coperta è comunque corta: ora sarà buio fino a tardi la mattina o lo farà prima la sera. In tutto questo, nonostante siano giornate ancora caldine, per la prima volta ho visto la condensa del mio respiro. Sta arrivando inesorabile l’inverno. Qui parte la sigla de Il Trono di Spade…

Quel vago odore di caminetto

Ieri sera mi sono fatto le caldarroste, già ve lo scrissi. Sono venute abbastanza bene anche se leggermente bruciate. Anche per questo forse in giro per casa è rimasto un piacevole quanto vago sentore di caminetto. È un profumo che mi è sempre piaciuto. Infatti una delle poche cose piacevoli della strada che faccio per tornare a casa, che altrimenti non ha grandi bellezze, è la presenza di diverse villette; in autunno o in inverno si sente il classico odore di legna bruciata dal caminetto. Mi mette sempre un po’ di sana invidia.

Posso dirlo: siamo stati fortunati

Ultimo giorno pieno ad Auckland e, stando sole sul traghetto che ci porta all’isola di Rangitoto, posso dirlo: col clima siamo stati molto fortunati.
Tutti ci dicono sia un inverno molto mite e in effetti, nonostante la temperatura non sia estiva, praticamente non abbiamo avuto nessuna giornata completamente di brutto tempo. Anche quando partiva male, si apriva sempre nel pomeriggio. Come dimostrano le foto del trenino panoramico e di Foubtful Sound. Non posso che dirmi soddisfatto.

IMG_5506.JPG

Il duello

Quando preparavo la vacanza, il mio unico rimpianto era quello di “saltare” l’estate quest’anno. Partire dal caldo italiano per il freddo neozelandese. Se devo giudicare da questa prima settimana, ho quasi fatto il colpo gobbo. A parte il piccolo problema di pioggia attraversato due giorni fa, le giornate qui sono freddine, neppure troppo, ma soleggiate. Ora andrò verso il sud, dove il clima dovrebbe essere tipo il nord europa e quindi non mi aspetto il meglio. Leggendo però i commenti dei miei amici su Facebook devo dire che non mi sembra di essermi lasciato alle spalle una grande estate. Forse l’inverno neozelandese batte eccezionalmente l’estate milanese?

20140805-093431-34471712.jpg

C’erano una volta le ciaspole

Un paio d’anni fa, praticamente dal nulla, tornarono di moda le ciaspole o, come dovrebbero chiamarsi in italiano, le racchette da neve.
Per un periodo abbastanza lungo, ben più di un inverno, la cosa più trendy da fare in montagna era stata la passeggiata in ciaspole. Meglio se notturna. Meglio ancora se per andare a mangiare in una baita isolata. Non c’era grandonna che non si emozionasse all’idea della ciaspolata.
Gli anni e le mode passano. In questo periodo sono passato diverse volte al Decathlon e guardavo con tenerezza il reparto ciaspole. Una volta un lunghissimo scaffale, ora solo pochi prodotti. Onestamente sono quasi contento: ora posso comprarmele 🙂

20140104-161402.jpg

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: