Archivi Blog

Oggi ce l’ho con i sapientoni della rete

Oggi ce l’ho coi sapientoni della rete. Con i genitori informati, coi sapientoni da social, con coloro che “sanno perchè si informano”.

Il sito del Corriere della Sera riporta la notizia di una madre che ha criticato sui social la pediatra del figlio (in un gruppo chiuso ma con migliaia di iscritti). Questa l’ha scoperto e ha deciso di non accettarlo più come pazienta. L’Ulss ha quindi contattato la signora, invitandola a trovare un altro pediatra.

Per me il medico ha fatto BENISSIMO. Fossi io quel medico, avrei anche valutato la denuncia per diffamazione. Se scrivi qualcosa sui social, in modo che migliaia di persone lo possano leggere, devi rispondere delle tue affermazioni. Se hai ragione, motivi ed è tutto a posto. Se scrivi ad minchiam, è giusto che tu ne sopporti le conseguenze.

Sorgente: Treviso, madre critica la pediatra su Facebook, lei lo cancella dai pazienti – Corriere.it

Annunci

Ascoltando i discorsi in metro

Non lo faccio apposta. La gente sembra che in metro creda di essere nel salotto di casa e parla dei fatti propri come se nessuno la sentisse. In tutto questo non posso fare a meno di farmi delle opinioni. L’idea di oggi è che i pediatri odino internet. Una giovane mamma con un filo di ansietà superiore alla media e un accesso ad internet sarebbe capace di mandare fuori dai gangheri la fusione di Gandhi e Giobbe. Figuriamoci una mammina ipocondriaca. Ai pediatri tutta la mia stima.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: