Facebook, le bufale e il crollo delle vaccinazioni

Lasciamo da parte per un attimo le facezie di cui normalmente parlo nel blog. Oggi l’argomento è drammaticamente serio. Spesso, quando cerco di stoppare le bufale o mettere in guardia dalle condivisioni selvagge senza verifica, la gente dice che perdo tempo con cose che non hanno impatto sulla vita reale. Oggi purtroppo emerge drammaticamente quanto non sia vero.

Uno degli argomento principe delle bufale online sono i danni provocati da vaccini infantili. Autismo, big pharma, malattie indotte e chi più ne ha più ne metta. I nostri genitori che ci hanno fatto vaccinare sono degli emeriti imbecilli secondo i luminari dei social network.

12042977_1602895013292922_5127740259461876843_nIl problema è che in questi giorni è stato lanciato l’allarme per il CROLLO in Italia delle vaccinazioni infantili. Trovo la cosa agghiacciante. Trovo questi genitori irresponsabili. Se certe malattie sono solo un lontano ricordo è merito dei vaccini ma non si puo’ mai abbassare la guardia. Se la copertura è inferiore ad un certo livello, i focolai possono espandersi.

Per approfondire il discorso vi rilancio i recenti articoli di Wired e di Butac, sito che butta molto più fiato di me per cercare di sensibilizzare sulle bufale che girano (smontandole sempre con grande precisione e grande spesa in termini di proprio tempo, guardate anche quest’altro loro pezzo)

Se qualche genitore sta leggendo queste pagine, mi auguro che sia criticamente pro vaccini. Qui nessuno vuole costringere a far vaccinare, la cosa migliore è che i genitori sia coscienti che lo si faccia per il bene dei loro figli e di tutta la comunità. Però se questo non fosse possibile, ben venga la vaccinazione obbligatoria.

 

Advertisements

Pubblicato il 6 ottobre 2015, in Giorno Marmotta con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 9 commenti.

  1. Il problema é che nemmeno tu argomenti in modo convincente la tua posizione. Che i vaccini abbiano sconfitto molte malattie..vero. Che i vaccini non abbiano affetti collaterali e abbiano provocato malattie in certi individui in giovane etá…falso. Il problema é che la diatriba si incendia senza alimentarsi di fatti solidi..nel pro e nel contro. Come stai facendo tu.

    • Io non parlo di cose che non conosco bene. Ho messo i link apposta, argomentano molto meglio di quanto non avrei saputo fare io. Poi ti credo quello che ti pare

  2. ….e se il problema del crollo dei vaccini fosse un problema solo perché “alcuni” non possono più GUADAGNARE ECONOMICAMENTE??!!!
    Io preferisco insegnare ai miei figli una sana prevenzione su come non prendersi l’epatite B…preferisco che varicella e morbillo li facciano, così da avere una vera immunità!! Io li ho fatti, e non sono morta……e mi sono presa tante coccole da mamma e papà…..
    Su altro si può discutere..
    L’anti tetanica per esempio…fatto, ma solo dopo i 3 anni…e perché conduciamo una vita all’aria aperta, tra boschi e falesie……
    Scelta consapevole, sia pro che contro.. L’importante è che sia consapevole…..
    Non mi perdonerei mai se fossi io l’artefice di aver fatto io in prima persona del male VOLONTARIAMENTE ai miei figli….
    Buona scelta a tutti……

  3. In realtá, nel momento in cui ti lanci in un giudizio cosí forte, dovresti rafforzare meglio le tue competenze e arrivare al dato piú nudo e oggettivo possibile che puoi tranquillamente ottenere con una documentazione online fatta bene.. sulle fonti peró, non sugli studi scientifici fatti da chi ha interesse che i vaccini siano fatti. Sono complottista? Forse si, o forse ho avuto accesso a informazioni diverse dalle tue?
    Ciao Puck!

    • Cito fonti ben più qualificate di me. Non ho ambizioni mediche come evidentemente molti antivaccinazione. Ma tu continua pure per la tua strada. Ho i miei medici e mi fido di loro al punto che io ho partecipato anche a diversi protocolli ministeriali. La verità è che gli effetti collaterali ci possono sempre essere ma il sensazionalismo di internet fa sembrare caso drammatici ma isolati (se è quando sono provati) la norma

  1. Pingback: Il preoccupante fenomeno dell’Homeschooling | Il Puck

  2. Pingback: Il post più letto del mese | Il Puck

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: