Doisneau…pescatore d’immagini???

“Doisneau, pescatore d’immagini” è il titolo di una mostra in corso a Lecco e dedicata al grande fotografo. Primo a dirlo: grande fotografo. Però il titolo “pescatore d’immagini” con a fianco Bacio all’hotel de Ville che è una foto COSTRUITA… no dai…

Poi oh, sarò io il solito polemico eh!

untitled-design-1-3

Annunci

Hitler, la vaselina ed io

Vidi un documentario che spiegava la nascita dei “baffetti” di Hitler. Quando era soldato, nella prima guerra mondiale, rischiò di morire in un attacco con gas, perchè la sua maschera non aderiva perfettamente al viso per via dei suoi baffi, che allora aveva tradizionali.

Mi sono trovato davanti ad un problema simile, fortunatamente meno letale, dovendo fare, per la prima volta il vita mia, snorkeling. Con i miei baffi, sarebbe entrata acqua nella maschera. La soluzione, prontamente propostami dalla guida? Vaselina. Mi sono dovuto completamente imbrattare i baffi ma poi tutto è filato liscio. Cosa che ho quindi replicato anche le volte successive.

Che sirenetto! Che stile! Che bonza da birra!

Ho perso la fede

Ho perso la fede. E’ successo per poco e Mrs Puck mi ha aiutato a ritrovarla. Però l’avevo persa. E’ successo in mare. Sì perchè in tutte le sessioni di nuoto o di snorkeling avevo sempre messo il nastro adesivo per tenerla salda (la fede al dito). Quella volta però, l’ultimo bagno prima di ripartire da Aitutaki, forte ormai di una certa sicurezza, non lo faccio. Tutto va bene. Mrs Puck dopo mezz’oretta esce, io mi attardo ancora un attimo. A un certo punto ho una strana sensazione: sento sfilarsi la fede. Per fortuna, ho la prontezza di riflessi di puntare i piedi per terra per rimanere in zona. Dopo di che la chiamo subito per aiutarmi nella ricerca. Questo singolare snorkeling va a buon fine e l’anello è ben visibile su un ciuffo di spugna. Fossa caduto tra i coralli, sarebbe stato perso per sempre. Come anche è stato un colpo gobbo riuscire comunque a vederlo. Recuperato. Tutto è bene quel che finisce bene.

La paura fa 50, anche quest’anno

Mentre io mi sollazzo sulle Isole Cook, è partito il campionato di serie B della mia squadra del cuore: la Cremonese. Non è partito bene, con un pareggio subito al quarto minuto di recupero. Tant’è. Anche per quest’anno l’asticella è fissata a 50 punti: la soglia salvezza. La scorsa stagione sembrava cosa fatta a gennaio, poi ci si è dovuti arrabattare nei minuti finali. Questa volta gradirei una vita più tranquilla anche se, devo dirlo, il nostro mister (Mandorlini) non mi piace per niente. Non deve starmi simpatico, basta ci faccia vincere.

La mafia delle coppiette: “il mondo è piccolo” edition

Sul volo Rarotonga – Atutaki ci siamo imbattuti in un’altra coppia italiana in viaggio di nozze. Soprattutto a Mrs Puck sembrava di averli già visti. Parlando è emerso che si erano sposati lo stesso giorno ed erano sul nostro stesso volo Milano-Dubai. Difficile comunque ci si fosse visti lì. Dopo un po’ emerge che anche la Lei della coppia aveva preso l’abito nello stesso posto di Mrs Puck ed erano a ritirarlo lo stesso giorno.

Il mondo è troppo piccolo.

Al parco Sempione come Muri Beach

Visto che c’è una canzone (o una frase) di Elio e le storie tese per ogni momento della vita, quale citazione si puo’ fare indistintamente stando sdraiati al parco Sempione di Milano o alla Muri Beach di Raratonga?

PIANTALA CON STI BONGHI, NON SIAMO MICA IN AFRICA

Sì, perchè questo paradiso (in particolare modo la spiaggia privata del nostro resort vede inficiata la propria tranqullità dalla vicina partenza dei battelli turistici, che fanno il giro dell’atollo e che regolarmente sono accompagnati dallo spettacolini di folklore locale.

Siamo in Oceania quindi posso legittimamente dire: piantala con sti bonghi, non siamo mica in Africa.

Cinquant’anni di questo governo

La vita serale in australia non è il massimo. Anche oggi si è cenato presto e, quando Mrs Puck si addormenta, io mi giro un po’ la rete e vedo che è successo. Leggo dei funerali di stato a Genova. Leggo un po’ di commenti su Facebook. Condivido alcuni post. Sto per spegnere e mettermi a letto e un triste pensiero mi pervade: per quanti sembriamo in tanti a vedere alcune cose, siamo comunque di provenienze ed idee diverse e poi non siamo così numerosi come vorremmo credere. La maggioranza dell’elettorato vuole questo governo. Noi non possiamo che usare le armi della democrazia e della libertà di espressione per cercare di far capire a più persone possibile dove sta il problema di un governo in cui il Presidente del Consiglio non si sente mai, dove l’unico ministro della Lega sembra Salvini (e ho detto tutto), per il resto c’è una società privata.

Comunque temo ci attendano molti anni di questo governo. In bocca al lupo a noi.

Tre cose che apprezzo delle pinte australiane

Mi è capitato, giusto un paio di volte, di ordinare delle pinte di birra in giro durante la giornata. Dal locale pettinata, alla roadhouse nel nulla, ho potuto apprezzare tre cose:

1) tengono sempre i bicchieri in frigorifero, cosa che da noi non fa praticamente nessuno.

2) danno pochissima schiuma, come piace a me

3) fanno sempre le pinte rase, fin troppo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: