Archivi Blog

TgCom24, i cervi irlandesi e il NSFW

Una volta, quando volevo fare un post un po’ pruriginoso (per tirare su le visualizzazioni), andavo sull’homepage di Tgcom24 e qualcosa di scollacciato la trovavo sempre. Oggi ho provato a fare lo stesso ma nulla di che, forse anche loro si sono stufati, visto che pure il Corriere.it ormai sbatte le tette in prima pagina. Tant’è, mi sono dovuto accontentare di trovare una notizia su dei cervi irlandesi che hanno investito i partecipanti di una gara di Triathlon… Buona lettura

Sorgente: Dublino, cervo fa salto agli ostacoli sui ciclisti impegnati nel city triathlon – Tgcom24

 

Ps il massimo del pruriginoso era un inutile pezzo sulla Kardashian che giocava a tennis con un costume color carne…

Schegge

Non sono un devoto della pulizia dell’auto ma, dopo garbate e reiterate insistenza, stamane sono andato a dare una pulita esterna, ma soprattutto interna, al Pt. mi Mentre passavo l’aspirapolvere sono rimasto stupito di trovare ancora schegge di vetro. Quando, ormai due anni fa, ebbi(o avemmo) l’incidente, il finestrino andò in frantumi e le schegge si infilarono un po’ ovunque. Ogni tanto, una curva, una frenata, e saltano ancora fuori. Sempre devoto al Pt per aver retto all’urto. 

 

Lettera al mio PT

Caro PT, sei tornato a casa. Era il 13 agosto quando un Tir ci ha investito in autostrada, sulla via di una vacanza tanto sognata quanto poi concretizzata in modo diverso dalle attese.
Tu hai la pellaccia dura, molto più di me, così noi ne siamo usciti illesi e tu ammaccato ma tutto sommato in buone condizioni.
Poi sono arrivati altri Tir a travolgermi, meno fisici, così la tua riparazione è diventata un po’ una metafora.
Ti han detto che valevi meno delle riparazioni delle quali avevi bisogno. Forse se esistesse un carrozziere per i miei danni, mi direbbe lo stesso. Io però mi sono impuntato, per gratitudine, per superare quest’estate ma perchè in fondo non c’è altra auto che voglia oltre a te. Certo, ho dovuto guardarmi in giro mentre litigavo con l’assicurazione ma è altrettanto vero che nulla mi ha convinto, fondamentalmente perchè non volevo convincermi. Come scrivevo qualche tempo fa “i passeggeri passano, il pt resta”. Oggi sei tornato a casa e anche io mi sento meno acciaccato 🙂

foto

Ormai manca poco

Il Pt ormai sta tornando. Un piccolo tassello di quotidianità che torna al suo posto 🙂 Ecco la foto che ho ricevuto eri sera:

20131105-080818.jpg

Voglio ricordarti così

E’ arrivato il preventivo per far riparare il Pt. E’ così alto che probabilmente non conviene farlo riparare.

Voglio ricordarlo così, al massimo del suo splendore, in tenuta da raduno. Non ho ancora perso l’ultima speranza (sembra un tormentone di questo periodo della mia vita) ma molto probabilmente sarà un addio.

pt

Miracolati

Ore 7.45. A bordo del Pt partiamo finalmente per le meritate ferie all’isola d’Elba. Ore 8.20. Ci fermiamo all’autogrill prima di Lodi per fare colazione. Ora 8,50. Tra Piacenza (Merda) sud e Fiorenzuola procedo sulla corsia di sinistra. Tutto a destra un tir viaggia poco più avanti di me. Tra di noi sulla corsia centrale un’altra vettura. Vedo in direzione del tir alzarsi una nuvola di detriti. Il tir inizia a sbandare verso sinistra. La macchina davanti a me riesce a passare. Capisco che io non ce la posso fare. Freno. Mi stringo verso il jersey preparandomi all’impatto. Il tir ci prende ma poi rimbalza via, fortunatamente senza perdere il controllo. Il pt assorbe il colpo. Il finestrino sinistro va in frantumi. Ci fermiamo. Non si sa come nessuno ci tampona, il traffico dietro di noi rallenta senza intoppi, quasi si fermano incolonnati dietro di noi. Provo a riaccendere la macchina. Va. Sento che non è stabile, un pneumatico dev’essere andato. Cerco di guadagnare la piazzola d’emergenza. Ce la faccio. Il tir fa lo stesso in quella successiva. Ci guardiamo. Incredibilmente solo un paio di graffi per i pezzetti di vetro. Siamo praticamente illesi. Il Pt ci ha protetti più che bene. Fortunati o sfortunati? A mente fredda emerge la certezza della fortuna. Poteva andare MOLTO peggio.

20130813-203616.jpg

La colpa e la sfortuna

Concediamo il beneficio del dubbio all’anonimo (per noi) automobilista. Gli incidenti possono succedere. Non dovrebbe succedere d’investire un pedone. A maggior ragione non dovrebbe succedere sulle strisce. Quindi gli elementi di colpa di sono tutti. Però se oltre a questo, ti capita d’investire sulle strisce pedonali la Gabanelli… bhè caro automobilista anonimo, potrai avere tutte le colpe di sto mondo ma hai avuto anche la sfiga di poter beccare il peggiore pedone possibile per un incidente del genere.

PS ci ridiamo su perché, braccio ingessato a parte, la giornalista sta relativamente bene e ieri sera è andati in onda.
Report: la Gabanelli va in onda con il gesso – Corriere della Sera.

Vigilessa ubriaca tampona finanziere e danneggia l’auto di un poliziotto – Corriere Fiorentino

No dai…vi prego…Questa è una supercazzola d’antologia o come minimo è un articolo del Vernacoliere. Non ci credo che sia successo veramente… 🙂
Vigilessa ubriaca tampona finanziere e danneggia l’auto di un poliziotto – Corriere Fiorentino.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: