Archivi Blog

Il bivaccante metropolitano

Prendendo la metropolitana tutti i giorni nella stessa tratta e in una finestra temporale abbastanza rigida. È facile incontri sovente le stesse persone. Per esempio stamane mi sono imbattuto nel bivaccante. È un tipo di età nell’intorno dei 30, forse qualcosa in meno, vestito sempre casual ma mai trasandato. Sempre, ribadisco sempre, quando lo becco la mattina (sale a Molino Dorino) mette il suo zaino per terra nello spazio di passaggio tra i due vagoni, ci si siede sopra, raccoglie le gambe al petto in posizione quasi fetale e si mette a dormire (o finge). Sempre. A dispetto di quanto sia piena la metropolitana. Voto 2: non hai più 15 anni e anche allora avresti fatto un po’ la figura del p…

People watching senza volerlo

Se c’è una volta che a pranzo vado per rilassarmi e senza intenti di people watching, è quando vado da Ostellobello (anche se qualcuno, tra cui YdR, potrebbe sostenere il contrario). Fatto sta che mentre oggi mangiavo di fretta al tavolone centrale (per la cronaca: lasagne ragù e funghi, sacher, birra piccola), non ho potuto non ascoltare i discorsi di una coppietta intenta in schermaglie amorose a fianco a me. Lui sulla trentina, belloccio simil intellettuale, lei gnocca del tipo “guarda che io ho anche un cervello”. Tutto bene, tutto normale, fino a quando lui non ha iniziato con gli eventi a cui invitano “lui e altri filmaker”. Eh… Forse come professione intriga ancora di più dell’architetto e dello spacciatore. Ostello regala sempre grandi emozioni.

Non si vendono tende in Nuova Zelanda

Una delle cose stupide che mi ha colpito della Nuova Zelanda è la quasi totale assenza di tende nelle case, sia nelle sperdute provincie che nei centri abitati maggiori. Il neozelandese o è esibizionista o se ne frega che la gente gli guardi in casa. Una lettura alternativa è che in effetti nessuno gli guardi in casa ma allora non avrebbero fatto i conti con i turisti patiti di peoplewatching e (non tanto) velatamente voyeur.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: