Archivi Blog

44 (gatti in fila per tre col resto di due)

L’altro giorno, annunciavo il mio prossimo matrimonio a delle persone che non vedo da tempo è che comunque conosco molto relativamente. Mi è così uscita un’espressione del tipo “eh alla veneranda età di quarantaquattro anni…”

Cosa??? Quarantaquattro anni? Eh sì, al momento delle nozze, quella sarà la mia età. Non sarò certo uno sposo di primo pelo, ma non mi sento neppure così vecchio. Almeno, non nella misura in cui, da fuori, avrei giudicato un mio coetaneo attuale sposarsi.

Insomma, ok: sono vecchio.

Annunci

Essere ‘anta

Ho portato gli occhiali per circa un quarto ti secolo: circa dai 3 ai 27 anni. Ci ho sempre visto bene, ero solo strabico.  Ora invece il tempo presenta il conto sono stato costretto a farmi gli occhiali da lettura. Ieri sono andato a ritirarli e la tipa, di pregio, mi chiede se voglio anche la cordina per tenerli al collo. Io, che ho scelto un modello che fosse, per quanto possibile, giovanili, ho risposto con un moto di orgoglio “va bene che ho dovuto mettere gli occhiali ma non sono ancora così vecchio da usare il cordino…”

 

Cosa ci insegna Daredevil 

Delle serie originali Netflix disponibili al lancio della piattaforma in Italia, Daredevil è probabilmente la più interessante. Non sono un critico televisivo ma, dopo aver visto buona parte della prima serie, ecco cosa ci insegna fondamentalmente questa serie.

– gli anni passano per tutti, anche per la Rosario Dawson che ho adorato in La 25esima Ora e Clerk 2

– se sulla carta d’identità alla voce “nome” hai scritto  “Rosario Dawson” e a quella “professione” hai “essere la donna più sexy al mondo” te ne freghi degli anni che passano.

– Ben Afflek dovrebbe investire i suoi lauti introiti per ritirare dal mercato, dalla rete e dalla memoria di tutti gli spettatori la sua precedente versione di questo supereroe.

  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: