Archivi Blog

Il bello di riscoprirsi calciofili (con moderazione)

Con buona pace di Mrs Puck, da qualche anno a questa parte mi sono riscoperto calciofilo. In genere sono tifoso di altri sport (hockey, basket su tutti) e qualcuno lo seguo tutt’ora più del calcio (tennis). Devo però ammettere che lo streaming (legale) delle partite ha rinvigorito la mia fede grigiorossa. Ok, anche il fatto che la Cremonese da qualche anno regala più soddisfazioni del solito. Due anni fa la storica e insperata rincorsa finale per la promozione diretta in B (e mentre succedeva, io seguivo la partita dalla Francia), lo scorso anno una sofferta salvezza (dal vivo assistevo ai punti quasi decisivi). Questa stagione, fino ad un mesetto fa, i playout facevano paura. Ora, con otto risultati utili consecutivi, il sogno dei playoff non è poi così assurdo. Mercoledì e sabato due match decisivi… e io sarò via. Se andrà bene il turno di playoff sarà il 18 maggio (e io non ci potrò essere). Sarà scaramantico ma… non mi dispiace più di tanto.
Prima che diciate che sono porta sfiga, domenica si è vinto, con merito e fortuna, un match fondamentale contro il Foggia. Decisivo uno svarione del loro portiere al 91esimo…

Annunci

La paura fa 50, anche quest’anno

Mentre io mi sollazzo sulle Isole Cook, è partito il campionato di serie B della mia squadra del cuore: la Cremonese. Non è partito bene, con un pareggio subito al quarto minuto di recupero. Tant’è. Anche per quest’anno l’asticella è fissata a 50 punti: la soglia salvezza. La scorsa stagione sembrava cosa fatta a gennaio, poi ci si è dovuti arrabattare nei minuti finali. Questa volta gradirei una vita più tranquilla anche se, devo dirlo, il nostro mister (Mandorlini) non mi piace per niente. Non deve starmi simpatico, basta ci faccia vincere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: