Archivi Blog

Per una volta non parlo male del M5S

Oggi Il Sole 24 Ore offre una carrellata della possibile futura squadra di governo del M5S. Sapete che sono sempre molto critico verso questa forza politica (i motivi in estrema sintesi e semplificando? più aziendali di Forza Italia, derive populiste, base con soggetti complottari e no vax), però apprezzo chi, prima del voto, presenta già una lista di potenziali ministri. Secondo me ogni coalizione dovrebbe farlo. Un altro punto a favore è che, spulciando i nomi, pochi mi fanno storcere il naso. Per quanto molti non li conosca, la breve presentazione che ne fa il quotidiano di confindustria non è affatto male. Innanzitutto non c’è Guido Bagatta allo Sport, alla Salute c’è un oncologo, i ministeri economici sono affidati a tecnici.

Insomma, non li voterò ma una loro vittoria mi fa meno paura e un po’ di curiosità nel vederli all’opera ci sarebbe. Peccato che questo “esperimento” dovrebbe essere sulla pelle di tutti.

Sorgente: Il sole 24 ore

Annunci

L’importante è votare (e farlo in modo corretto)

Chiunque voi vogliate votare, ritengo sia comunque fondamentale votare. A differenza dei referendum, l’astensione non è una posizione giuridicamente tutelata. Una volta scattava anche il reato, se non si votava un tot di volte. Ora il reato, purtroppo, è stato tolto ma votare è sempre e comunque importante.

Cerchiamo però anche di farlo bene, perchè le schede questa volta sono diverse rispetto al passato, essendo cambiata la legge elettorale. Vi giro quindi questo articolo de La Repubblica che spiega bene come votare per non incorrere in una scheda nulla.

Sorgente: Elezioni 2018, politiche e regionali: come si vota – Repubblica.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: