Archivi Blog

I pokeristi italiani amano le toppe

L’avevo già notato in passato, frequentando tornei di buon livello, l’ho notato ancora adesso a Sanremo in occasione del MiniIPT. Pur con la crisi, pur col fatto che la bolla di entusiasmo intorno al poker Texas Hold’em si sia un po’ sgonfiata: il giocatore italiano brama mettersi una toppa sulla felpa per sentirsi nel suo piccolo un pro. Che sia di un prestigioso sito o di un gruppo di amici che si credono un team, il giocatore italiano vuole sedersi al tavolo e far sapere a tutti che non è come gli altri paria, lui ha una toppa sulla felpa! Poi magari gioca peggio di molti altri ma potrà sempre dare la colpa alla sfortuna o al fatto che gli altri non capiscono il suo gioco, avanti di cinque anni.
È un po’ come nel golf se vuoi metterti divise sgargianti e un po’ da buffone. Va benissimo fare il personaggio, ma solo se hai la tecnica per essere inattaccabile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: