Archivi Blog

Regali di compleanno virtuali (in aggiornamento durante il giorno)

Nell’era dei social, della profilazione e degli acquisti online, il mio genetliaco è occasione per ricevere molti regali (più o meno virtuali) nella casella di posta elettronica. Ecco cosa ho ricevuto:

Mediaworld – OlimpiaMilano: 10% di sconto
Share’n go: 30 minuti gratis (da usare solo oggi)
Ristorante One (il nostro giappo sotto casa): se festeggio lì con gli amici, io non pago, se no 10 euro di sconto da usare in un mese
Autogrill: un dolcetto omaggio

Inutile dire che probabilmente non sfrutterò nessuna di queste offerte… forse Autogrill.

Annunci

Growish, la colletta del terzo millennio

Cos’è Growish? Io l’ho conosciuto nell’occasione di una festa di compleanno: si era deciso di fare un regalo comunitario e questo servizio consente di aprire una sottoscrizione dove tutti possono far confluire i soldi, poi chi è preposto all’acquisto li preleva e li usa. Fino a qui tutto bene. Per compleanni, liste nozze, raccolte fondi puo’ essere una cosa positiva. Quello che non mi piace è la loro strategia di marketing. Sono rimasto iscritto per un po’ alla loro mailing list e il tenore dei loro messaggi pubblicitari è quello dell’immagine qui sotto.

unnamed (1)

 

Alla fine sarò fatto male io o saranno fatti male i miei che mi hanno tirato su con una certa etica del valore del denaro, però a me le cose piace guadagnarmele. Neppure con una pistola puntata alla fronte farei una colletta tra parenti e amici (come suggerisce questo lancio pubblicitario) per riuscire a riealizzare “il viaggo che sognavo fin da bambino”. Una cosa è un regalo, un’altra è elemosinare un aiuto.

Peggio ancora il claim che ho trovato oggi entrando sul loro sito, per recuperare dati per questo pezzo: “raccogli denaro tra parenti e amici per esaudire qualsiasi desidero“. MA STIAMO SCHERZANDO VERO???

Che dire? Bhè Grazie!

Ringrazio chi di dovere e… ci si vede il 3 aprile.

Illudendomi di essere più gggiovane di quanto non sia, cercherò di non essere il solito pezzo di legno sugli spalti 🙂

 

Sony, leggi il labbiale…

Playstation Home è una versione triste (e tardiva) del già triste Second Life. Chiunque abbia una Ps3 se lo ritrova preinstallato. Non conosco nessuno che lo usi. Sabato era il mio compleanno e ho ricevuto questa mail dal colosso nipponico:

Ti abbiamo riservato una sorpresa per rendere ancora più speciale il tuo compleanno.

Usa il codice voucher incluso in questa e-mail per scaricare dal PlayStation®Store la tua torta virtuale PlayStation®Home.
Scaricala subito e invita i tuoi amici nel tuo appartamento PS Home per mangiarne una fetta e dare inizio alla festa.

Mamma mia vi siete proprio sprecati! Complimentoni!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: