Archivi Blog

Regali di compleanno virtuali (in aggiornamento durante il giorno)

Nell’era dei social, della profilazione e degli acquisti online, il mio genetliaco è occasione per ricevere molti regali (più o meno virtuali) nella casella di posta elettronica. Ecco cosa ho ricevuto:

Mediaworld – OlimpiaMilano: 10% di sconto
Share’n go: 30 minuti gratis (da usare solo oggi)
Ristorante One (il nostro giappo sotto casa): se festeggio lì con gli amici, io non pago, se no 10 euro di sconto da usare in un mese
Autogrill: un dolcetto omaggio

Inutile dire che probabilmente non sfrutterò nessuna di queste offerte… forse Autogrill.

Annunci

Mode natalizie che vanno

  
Quest’anno, girando per grandi magazzini e negozi vari, ho notato un deciso cambio di tendenza rispetto agli scorsi anni. Era ormai da qualche Natale che i “box” con offerte di viaggi, weekend romantici e degustazioni andavano per la maggiore. Partiti in sordina, nel 2014 secondo me hanno raggiunto il loro apice. Si è passati da anni in cui ce li si litigava perchè andavano esauriti a una situazione “ideale” in cui l’offerta era ampia e la domanda rimaneva alta. Poi è arrivato il 2015. Quest’anno per me l’offerta è cresciuta ulteriormente, forte del fatto che questi circuiti hanno costi relativamente bassi (in fondo incassano la percentuale è come costi hanno solo materialmente il box e l’ingente spesa pubblicitaria) ormai se ne trovano davvero per tutte le tasche e per tutti i gusti. Dall’altro la gente si è un po’ stufata. Molti rimanevano inutilizzati perchè c’è chi ne riceveva anche due o tre e poi faticava a trovare le date o anche i soldi, perchè anche se il pernottamento è gratuito, il viaggio è sempre una spesa, senza considerare gli extra.

Scommetto che dall’anno prossimo cominceranno a diminuire sensibilmente.

Il natale del cugino Nerd

E’ finito un Natale bello e tranquillo. Con i genitori e i parenti. Né troppo né poco. Il giusto.
Una spigolatura divertente della giornata è che il figlio della mia cuginastra è ormai in età da videogiochi. Gli ho regalato, assieme ai miei, il titolo più gettonato dell’anno per i ragazzini (sì, perchè noi il Pegi lo rispettiamo, a differenza di altri): Disney Infinity 2.0.
Molto carino, divertente e intelligente  dal punto di vista del marketing per fare soldi. Perchè infatti oltre a venderti il gioco, poi c’è tutto un collezionismo di personaggi in statuette che poi intervengono nel gioco.
Io faccio parte della prima generazione che ha iniziato a videogiocare in età scolare (proprio intorno ai  6 anni) ma devo dire che i ragazzini di oggi hanno una forma mentale ben più pronta della nostra per queste cose. Chapeau.

PS abbiamo comunque giocato con la pista delle macchinine prima 🙂

Non solo Amazon

Già dallo scorso anno benedico Amazon perchè, nel marasma lavorativo, mi consente di ordinare una buona percentuale di regali di Natale e riceverli direttamente sulla mia scrivania. Quest’anno ho diversificato un po’ i miei fornitori ma il canale è rimasto sempre quello. Veramente son saprei come riuscire a fare tutti i regali se non ci fosse la possibilità di ordinarli via internet! nerd natalizio 2.0.1.4 ! 🙂

Un detto milanese

Un detto milanese dice “svegliarsi presto per andare a pisciare lontano”. Starebbe a significare uno che si mette a complicarsi la vita per cose semplici. Non so se sia calzante a quello che sto per dirvi ma mi è subito venuto in mente nel momento che… Oggi ho acquistato il primo regalo di Natale! Che devo dirvi? Quando sono ispirato non vedo perché debba aspettare. Ho visto una cosa ideale per una persona e l’ho subito presa (visto che non c’era possibilità che scenda di prezzo).
Tranquilli: per finirli mi ridurrò come al solito all’ultima ora.

Il Natale quando arriva arriva

20131104-091724.jpg

Se settimana scorsa allo spaccio aziendale della Galbusera i panettoni non c’erano ancora, questa giro all’esselunga ha mostrato i primi dolci natalizi. Il primo novembre ormai come discriminante?
Fatto sta che io procedo con una certa solerzia nella missione regali: già quattro presi, di cui tre che vanno a coprire caselle di una certa difficoltà. Mi piacerebbe godermi lo spirito natalizio di dicembre senza ansie. Girare per fare foto a presepi e luminarie. Andare all’artigiano in fiera solo per strafogarmi (ok, questo è quello che in pratica faccio sempre…)

Natale 2013: svegliarsi presto per andare a far pipì lontano

Svegliarsi presto per andare a far pipy lontano, è un modo di dire per simboleggiare uno che si sbatte inutilmente. Questo sono io con i regali di Natale. Sono già in fregola per trovare le idee e fare tutto prima che cominci la ressa, però sono conscio che come al solito per buona parte dei regali poi mi ridurrò sempre all’ultimo.

Comunque oggi ho ordinato su amazon il primo presente. I regali ispirati sono sempre i migliori. Spesso con una spesa anche contenuta si fa una figura migliore, perchè quell’oggetto l’hai pensato proprio per la persona a cui lo regali.

Caro Babbo Natale

Siamo ormai al 21 gennaio. Natale è passato da tempo e il mio compleanno è abbastanza lontano. Quindi mi sento legittimato a parlare di regali senza per questo avere la sensazione di stare velatamente suggerendo qualcosa.

La verità è che da anni ho la fama dell’amante del trash ma nessuno è mai arrivato a regalarmi l’oggetto principe del kitch e del trash: la magma lamp. Una volta ci sono andati vicino, con un oggetto un po’ inquientante. Però una vera e stupenda magma lamp. Uffa 🙂

In compenso, al grido “a te piacciono ste cavolate” ho ricevuto negli anni decine di oggetti orrendi. Purtroppo spesso si confonde il trash con il brutto 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: