Archivi Blog

La fine della mia vita da scapolo, in una foto

La fine del capitolo Scapolo (anche se nel mio caso è più calzante il termine zitello) di una vita, può avere come spartiacque tante cose. Il cambiamento delle abitudini, un trasloco, la vendita della moto o di un’auto sportiva. Nel mio caso è stato l’acquisto di uno specchio. Nello specifico, quello che vedete nella foto. Perché? Abito in quella casa da, probabilmente, più di quindici anni. In questo lasso di tempo, il mio bagno è stato magnificamente arredato in modo temporaneo. Le fanciulle (poche) che si sono susseguite, poco avevano inciso sul mio “eh ma non vorrei bucare per mettere qualcosa di temporaneo, aspetto di fare i mobili definitivi”. S. si arrangiava con lo specchietto da barba che appoggiavo sul lavandino. Non ricordo se F. o L. ottennero al massimo che applicassi due mattonelle a specchio Ikea. Senza che questo intaccasse il glorioso ciuffo di fili elettrici che penzolava dall’altro. Mrs Puck ha inciso decisamente. A poco sono valsi i miei “ma fra meno di due anni ci trasferiamo, cosa stai a far bucare”, più di facciata che convinti. Quindi eccomi qua, con uno specchio nuovo.

Annunci

Non esistono più le mezze stagioni (a letto)

No, non è un post a sfondo sessuale anche se dal titolo poteva sembrarlo. In realtà si tratta di un post domestico e quasi zitelloso. La temperatura si è abbassata repentinamente e il mio desiderio di dormire al caldo (ma non troppo) cozza con la mia pigrizia. In pratica sarebbe quella stagione, tra quella del lenzuolo e quella del piumone leggero, in cui metterei la coperta. Quest’anno ho deciso che la salterò a pié pari: dopo un paio di notti con una copertina “buttata si così” stasera si passa al piumone. Sì, sono sempre più una vecchia zitella più che un aitante scapolo 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: