I (piccoli) rifiuti elettronici non sono più un problema

Da oggi c’è una bella novità per chi si riempie la casa di cellulari e piccoli oggetti elettronici da buttare. Infatti entra in vigore una legge per la quale i punti vendita con superficie superiore ai 400mq (i Mediaworld e affini, giusto per non fare nomi, ma probabilmente anche i supermercati) sono tenuti ad accettare i vostri piccoli rifiuti elettronici (non devono superare i 25cm di lunghezza) senza che voi dobbiate comprare nulla da loro.

Resta fatta salvo che per i grandi elettrodomestici, sono tenuti al ritiro solo se ne comprate uno nuovo.

Per approfondire il discorso, vi giro l’articolo di Wired

Sorgente: Rifiuti elettronici, ecco quali puoi smaltire in negozio senza acquistare nulla – Wired

Pubblicato il 22 luglio 2016, in Giorno Marmotta con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Senz’altro più utile e meno dannoso che vedere i frigoriferi in giro per strada, anche se molti comuni sono piuttosto attrezzati per i rifiuti elettronici, le isole ecologiche sono dotate di spazi riservati ai rifiuti elettronici e per gli ingombranti si può chiedere il servizio di ritiro in casa….
    Si, si paga, ma il frigo che si decompone inquinando l’intero universo lo paghiamo tutti, sicchè alla fine meglio fare qualche scelta un pò più intelligente visto che le opportunità non mancano….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: