Archivi Blog

I (piccoli) rifiuti elettronici non sono più un problema

Da oggi c’è una bella novità per chi si riempie la casa di cellulari e piccoli oggetti elettronici da buttare. Infatti entra in vigore una legge per la quale i punti vendita con superficie superiore ai 400mq (i Mediaworld e affini, giusto per non fare nomi, ma probabilmente anche i supermercati) sono tenuti ad accettare i vostri piccoli rifiuti elettronici (non devono superare i 25cm di lunghezza) senza che voi dobbiate comprare nulla da loro.

Resta fatta salvo che per i grandi elettrodomestici, sono tenuti al ritiro solo se ne comprate uno nuovo.

Per approfondire il discorso, vi giro l’articolo di Wired

Sorgente: Rifiuti elettronici, ecco quali puoi smaltire in negozio senza acquistare nulla – Wired

Tribute to Flavia: i video

Scusatemi, oggi sono ridondante. Dopo la vittoria degli Us Open non ricordo neppure se riuscii a scrivere qualcosa, in merito al suo ritiro. Ora mi fa piacere condividere anche il video dell’evento di ieri sera e il saluto di tennisti e tenniste, pubblicato dalla wta.

 

 

Il Costantino d’Italia

No, questo post non parla di personaggi gossip di bassa lega ma di una delle personalità più forti della storia dello sport italiano.

Venerdì, durante gli Open d’Italia, ha dato il suo addio all’European Tour Costantino Rocca. Se gioco (male) a golf è anche merito suo. In trentatré anni di presenza sul circuito maggiore, ha raggiunto risultati che sembravano impossibili per un italiano. È diverso dai grandi giocatori che abbiamo oggi (i Molinari o Manassero) figli di famiglie bene e cresciuti nei circoli.Rocca era un caddie che si è fatto strada. Indimenticabile il suo British Open perso allo spareggio contro Daly. Grazie di tutto Costantino.

Sorgente: Emotional home farewell for Rocca – European Tour

Abbandonato dai miei miti?

Io non sono mai stato un grande “fan”, probabilmente per la mia incapacità di votarmi totalmente ad un argomento fino al punto di diventarne “fanatico”. Ci sono giusto poche eccezioni: gli Elio e le Storie Tese, la Cremonese (che però non vedo dal vivo da qualche anno) e Flavia Pennetta (la cui autobiografia giace intonsa da qualche anno sulla mia mensola). Se di recente la tennista barese mi ha regalato gioie e dolori, con la sua vittoria agli Us Open e l’istantaneo annuncio del ritiro, ora sono gli Elii a destarmi qualche preoccupazione. Il fratello segreto di Bergomi ha infatti rilasciato di recente un’intervista in cui dichiara che l’album in uscita potrebbe essere l’ultimo, così come il conseguente tour. Non ci credo fino in fondo ma è una cosa plausibile. L’età, i progetti individuali, l’assenza di Rocco Tanica (dissidi? Salute?) dagli ultimi tour sono tutti indizi che portano nella stessa direzione. Speriamo che tutti ci ripensino… Pennetta compresa.n

  

No Flavia, non puoi #flaviaripensaci [AGGIORNATO]

No cara Flavia, così non puoi.

Non puoi vincere gli Us Open dimostrando una maturità è una solidità mai viste prima e poi dirmi che molli.

Tutti e cinque i miei anni di Wimbledon ti sono venuto a vedere, a tifare. Ti ho vista in doppio con la Schiavone, in singolo, in doppio misto. Vittorie e sconfitte ma sempre grande grinta. Quest’anno ho avuto la fortuna di vederti negli allenamenti i giorni prima degli UsOpen. Chissà, avrò portato bene? Però posso sempre dire di averti seguito anche qui. Non puoi mollare quest’anno. Al tuo top ranking, integra fisicamente e giocando così.

Capisco che lo sport a livello agonistico logori la mente prima del corpo. Capisco le esigenze fuori dal campo ma…

Ho lasciato passare un giorno dalla finale per sbollire la notizia. Sinceramente mi ha rovinato i festeggiamenti.

Ripensaci. 🙂

 

AGGIORNAMENTO: su twitter si sta diffondendo l’hastag #flaviaripensaci . Io aderisco, fatelo pure voi.

Illusioni di giovani tifosi

Ecco cosa ho trovato disegnato su di un tavolino nella pineta di Pinzolo, ritiro precampionato dell’Inter. Ci ho messo i po’ a capire se era una formazione di quest’anno o dello scorso campionato. Mi ha aiutato la panchina. Mi fanno tenerezza quelli che si attaccano ancora al povero Milito

20130808-162151.jpg

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: