Archivi Blog

Ci meritiamo tutto, altro che il gelato

In questi giorni sommossa popolare contro l’ordinanza che nelle zone della Movida milanese vietava la vendita di  cibo d’asporto (pizze, kebab, gelati) dopo la mezzanotte.

Ok, era una delibera delirante. Fomentata probabilmente dai soliti comitati di quartiere.

Però mi sarebbe piaciuto vedere un movimento così veemente per altri problemi. Come i problemi nelle mense scolastiche, la mancanza di bonifica anti zanzare o le buche delle strade.

Niente alti valori, ma quantomeno problemi quotidiani delle nostre città, un filo più stringenti del gelato dopo mezzanotte in quattro vie…

Le olimpiadi delle patatine fritte

Visa è uno dei main sponsor e nessuno ha niente da obiettare che per le olimpiadi (dai biglietti ai negozi ufficiali) si possa pagare solo con detta carta di credito. Parafrasando uno spot famoso: la Mastercard puoi usarla solo per il resto 🙂

Molto più scalpore e polemiche desta la guerra delle patatine. L’ho saputo da questo articolo di Liquida.
In pratica gli unici autorizzati a produrre patatine fritte all’interno degli impianti olimpici saranno i punti vendita Mc Donald’s.
Unica deroga i ristoranti che propongono il classico Fish’n Chips.
Patatine ai banchetti volanti? Zero! Bistecche con le patatine? Neanche a parlarne! Un po’ meglio va per i volontari e i lavoratori delle olimpiadi. Prima l’embargo era stato applicato anche a loro, ora invece è stato consentito alle società di catering di proporre patatine fritte.

Storie di consumi ai tempi degli sponsor ufficiali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: