Archivi Blog

Darsena by night

Risultati del people watching alle ore 02.00 a.m. alla nuova Darsena.

– il motto è “non sembra neppure di essere a Milano”. Il fatto è che non lo sembra veramente.

– la frase seguente è “ma ti ricordi quando qui…”, anche se hai 20 anni e non ti ricordi neppure quando c’era il posteggio.

– se non hai un bicchiere o una bottiglia  in mano sei out.

– con la bottiglia o il bicchiere in mano devi per forza farti una vasca.

– se sei under 25 hai l’alternativa dello svacco di compa in 12 su una panchina. 

 

Ci meritiamo tutto, altro che il gelato

In questi giorni sommossa popolare contro l’ordinanza che nelle zone della Movida milanese vietava la vendita di  cibo d’asporto (pizze, kebab, gelati) dopo la mezzanotte.

Ok, era una delibera delirante. Fomentata probabilmente dai soliti comitati di quartiere.

Però mi sarebbe piaciuto vedere un movimento così veemente per altri problemi. Come i problemi nelle mense scolastiche, la mancanza di bonifica anti zanzare o le buche delle strade.

Niente alti valori, ma quantomeno problemi quotidiani delle nostre città, un filo più stringenti del gelato dopo mezzanotte in quattro vie…

Venerdì sera, lato B: notte bianca di San Siro

Prima cosa: per definirsi notte bianca deve protrarsi nella notte, non chiudere alle 23,30! Detto questo, si trattava di un’apertura straordinaria di San Siro e del suo museo, nonché eventi nella zona antistante e nei locali del piazzale, che comunque sono sempre aperti.
Arrivando quasi alle 23 un insider ci ha sconsigliato di pagare il biglietto d’ingresso per una mezz’ora abbondante e basta. Così ci sia riconvertiti nel buon vecchio people watching ciringuito di San Siro, nel quale ci siamo, come da tradizione, stupiti delle fanciulle che si mettono giù da competizione, solo per andare a bere in bicchieri di plastica in un parcheggio sterrato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: