Archivi Blog

Riproviamoci con Ello

Come scrissi a novembre 2014 (Say Hello to Ello), sono iscritto a Ello, un social network così trendy e alternativo che non se lo fila nessuno se non i così trendy e alterantivo che vogliono fare i trendy alternativi. Cosa ci faccio io allora? Bella domanda. Faccio il first mover in modo inutile. Tutto questo solo per dirvi che finalmente hanno lanciato la app mobile di ello. Vediamo se ora inizierà ad essere un po’ meno desolantemente vuoto. Almen di italiani.

Perchè iscriversi a Ello? Mah. Chiedete ad altri. Io vi posso dire che loro fanno vanto della propria struttura minimale e della totale mancanza di pubblicità.

Say Hello to Ello

Cercando di essere sempre first mover, tempo fa avevo sentito parlare di questo social network in grande ascesa: Ello. Ho provato ad iscrivermi e non è stato facile. Proprio come accadeva nei primi tempi di Gmail, servivano degli inviti e ogni utente ne ha davvero pochi. Mi sono iscritto in una lista d’attesa e alla fine ho ricevuto la mia iscrizione. Una volta dentro la mia reazione è stata “ah, tutto qua?”. Credo non sia il solo ad aver avuto una reazione del genere, visto che a pagina 40 di Wired di novembre c’è un articolo intitolato “Non darla? E’ come stare su Ello”. Il testo è un po’ ermetico ma carino. Il passaggio migliore dice che entrare in questo social network minimal, libero e privo di pubblicità è come tirare la tenda di un privé ed entrare. Tanta fatica e poi si pensa “ah, tutto qua?”. Appunto.

Se vi interessa ho cinque inviti da spendere e non ho nessun amico che sia da quelle parti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: