Archivi Blog

La violenta Islanda…

Da sempre ho una passione per l’Islanda. Dopo esserci andato è cresciuta ancora di più. Ho la fortuna di avere diversi amici che condividono questa passione e uno di questi mi ha girato una vera chicca: l’account Instagram della polizia locale islandese (o di Reykjavik, non è chiaro visto che la descrizione è islandese). Un account molto simpatico e autoironico, che dimostra l’alto tasso di criminalità che devono fronteggiare tutti i giorni.

Lo ammetto… Ho una gran voglia di tornarci 

  

Pubblicità

Polizia va carabinieri

Qualcuno di voi si è mai interrogato su quali siano le differenti competenze da polizia è carabinieri? Se sì, ha trovato una risposta. Se sì, cortesemente me la spiegherebbe? 

Personalmente non ho mai capito la differenza, fatto salvo che uno dei due corpi ha le auto immatricolate come Esercito Italiano e l’altro come vetture normali. Lì ho sempre visti come una duplicazione figlia della storia dell’unità d’Italia e del nostro precedente frazionamento. 

Sicurezza privata

Un annetto fà, forse oltre, passò in sordina la notizia che l’Atm avrebbe iniziato a schierare delle vigilanza privata nelle sue stazioni. Ai tempi, non ricordo se sul blog o solo chiacchierando tra amici, commentai che era triste che la normale polizia non bastasse e che questi ulteriori costi si sarebbero poi trasformati in potenziali aumenti dei biglietti.
C’è da dire che la situazione in stazioni come Cadorna era ormai insostenibile, con venditori abusivi in ogni dove. La cosa era anche solo di intralcio al passaggio nelle ore di punta. Ora tutto è molto più vivibile e la polizia invece di fare un’inutile ronda un paio di volte al giorno, puo’ concentrarsi più sui borseggiatori.
E’ triste però vedere che un paese col doppio dei poliziotti per 100 abitanti rispetto alla media europea, abbia bisogno anche della sicurezza privata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: