Archivi Blog

Si sta stretti sul carro (vichingo) dei vincitori

Ieri l’Islanda ha fermato sull’1-1 l’Argentina. Gli italiani, orfani della propria nazionale, già simpatizzavano per i vichingi, figuriamoci ora. Tutti a scoprirsi amanti del grande nord e pronti a brindare a Brennivin. L’avevo già fatto dopo gli ultimi europei, torno ora a riproporvi un link a tutti gli articoli del mio blog che parlano di questa stupenda isola.

IL PUCK E L’ISLANDA

Infine vi mostro lo stupendo spot della Coca Cola dedicato al Geyser Sound e all’avventura mondiale islandese.

PS In merito al Brennivin, vi voglio vedere a berlo, non è mica roba da fighetti che fanno l’happy hour… (più per il gusto che per il grado alcolico)

Si sta stretti sul carro (vichingo) dei vincitori

Oggi tutti a sostenere l’Islanda ma all’inizio dell’europeo, nonostante la simpatia generata dell’effetto cenerentola, non eravamo poi così tanti. Diciamo che chi ha visitato quel paese non ne puo’ non essere rimasto folgorato. Cosa che per me si era già trasformata in simpatia calcistica. Io, fino a che ho giocato a fantacalcio, ho sempre acquistato i pochi islandesi passati qui da noi. Giocando a Fifa FUT, appena posso nelle mie squadre infilo un islandese.

Tant’è. Ormai il carro dei vincitori è molto affollato, tutti a fare il Geyser Sound, che ormai ha soppiantato il coro sui White Stripes che accompagnò la nostra vittoria mondiale.

Vi vorrei però consiglia un bell’articolo uscito prima ancora della vittoria contro l’Inghilterra e soprattutto lo stupendo video della Icelandair.

Zero minuti d’Italia agli Europei

uefa_euro_2016_logoMentre vi scrivo, l’Italia sta per scendere in campo contro la Spagna. Sono in ufficio e il conteggio attuale dice che ho visto zero minuti dell’Italia in diretta. Non fraintendete, non sono certo uno di quegli snob che si vantano di non guardare il calcio, però è capitato.

Contro il Belgio abbiamo preferito, con amici, guardare la finale scudetto del Basket
Contro la Svezia stavo facendo una partenza intelligente, cercando di andare in montagna senza trovare traffico.
Contro l’Irlanda ero fuori a cena.

Ora, come detto, sono ancora in ufficio. Però potrei anche riuscire a vedere il secondo tempo. Di sicuro stasera mi piacerebbe vedere Islanda – Inghilterra… ma sarò al corso di fotografia… Ecco, quella sì che mi spiace perdermela.

Aggiornamento: entro in casa, accendo la TV e l’Italia segna 🙂

8%

Io, come quasi tutti quelli che sono stati in quel paese, sono innamorato dell’Islanda e degli islandesi.  Stasera, a vedere allo stadio la prima partita della loro nazionale in un torneo continentale, ci sarà circa l’8% della popolazione di tutto il paese. Lottopercento. Fantastici.  

Io, che ho sempre amato le cenerentole e gli Underdog, non posso che tifare per loro.

Se potessi fare il telelavoro

Una parte di me avrebbe sempre voluto fare un lavoro che non necessitasse di stare fisicamente in un luogo. Che so, lo scrittore o il traduttore (ironico, visto il mio rigetto per le lingue). Insomma mi sarebbe piaciuto poter prendere e andare a lavorare tre o quattro mesi l’anno da qualche parte. In fondo basta avere una buona connessione internet. Una volta pensavo a Las Vegas, di recente invece avrei una gran voglia di andarmene in Islanda. Non sarebbe una brutta vita.

La violenta Islanda…

Da sempre ho una passione per l’Islanda. Dopo esserci andato è cresciuta ancora di più. Ho la fortuna di avere diversi amici che condividono questa passione e uno di questi mi ha girato una vera chicca: l’account Instagram della polizia locale islandese (o di Reykjavik, non è chiaro visto che la descrizione è islandese). Un account molto simpatico e autoironico, che dimostra l’alto tasso di criminalità che devono fronteggiare tutti i giorni.

Lo ammetto… Ho una gran voglia di tornarci 

  

Dall’Islanda con furore

Il mio “caffè” su iTunes, oggi me lo sono giocato con Little Talks dei Of Monsters and men. Direttamente dall’Islanda

 

Dedicato a chi involca la “soluzione islandese”

Dedicato a chi invoca una “soluzione islandese” anche qui da noi. Il video del comico diventato poi sindaco della capitale islandese. In alcuni frangenti mi pare proprio sia stato l’ispirazione della campagna di Mangoni…

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: