Archivi Blog

Ask.fm: Chiediti a che serve

L’altra sera, un po’ insonne, mi sono messo a scaricare cose a caso dall’app store, partendo da quelle in classifica. Oltre ad un ha app che mi ha portato dieci follower farlocchi su Instagram, ho scaricato l’app di Ask.fm. L’idea di base di questo social network non sarebbe neppure male: poni delle domande (o personali a qualcuno che conosci, o in generale a tutti) e aspetti una risposta. 

Nella pratica è un social network sfruttato da adolescenti per scambiarsi foto e dimostrare la propria pochezza nell’italiano scritto. Disinstallato è cancellato l’account (grazie ad Aranzulla, perché se no era un po’ un’impresa)

Annunci

Aranzulla superstar!

Se mai avete cercato in rete come fare per risolvere un problema informatico (di medio/basso livello), quasi sicuramente avete trovato lui tra i primi risultati: il famigerato Salvatore Aranzulla! Devo tra l’altro dire che, quando ne ho avuto bisogno, si è rivelato discretamente utile. 

Ora quei geni del marketing che lavorano a Netflix, hanno pensato bene di utilizzarlo come testimonial per il nuovo spot per la serie Black Mirror (che prima o poi dovrò recuperare).

Sorgente: Salvatore Aranzulla è il nuovo testimonial di ‘Black Mirror’ | Motherboard

Inizio a perdere colpi: snapchat

Quando inizi a non capire come funzionano le novità tecnologiche vuol dire che inizi a sentire il peso degli anni. A maggior ragione per me che ho sempre avuto, a torto o a ragione, la fama di first mover tecnologico.

Ho iniziato ad avere questa brutta sensazione quando ho provato a usare snapchat. Il concetto di fondo non è particolarmente ostico: foto e messaggi che si autodistruggono dopo esser stati ricevuti. Nell’era delle Piccole Veline Domestiche e dei tradimenti facili, una app potenzialmente devastante sul mercato, soprattutto per i risvolti pruriginosi che può avere.

Il problema è che trovo proprio brutta l’interfaccia utente. Ho trovato le chat aperte ma non l’elenco contatti. Non si capisce se i messaggi sono partiti correttamente o meno. Boh… Mi appellerò come tutti gli sfigati tecnologici a Salvatore Aranzulla.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: