Archivi Blog

Ask.fm: Chiediti a che serve

L’altra sera, un po’ insonne, mi sono messo a scaricare cose a caso dall’app store, partendo da quelle in classifica. Oltre ad un ha app che mi ha portato dieci follower farlocchi su Instagram, ho scaricato l’app di Ask.fm. L’idea di base di questo social network non sarebbe neppure male: poni delle domande (o personali a qualcuno che conosci, o in generale a tutti) e aspetti una risposta. 

Nella pratica è un social network sfruttato da adolescenti per scambiarsi foto e dimostrare la propria pochezza nell’italiano scritto. Disinstallato è cancellato l’account (grazie ad Aranzulla, perché se no era un po’ un’impresa)

Annunci

5oopx

500500px è un social network per fotografi e fotoamatori. No, no, niente di scollacciato come puo’ essere modelshoot.net (così ho dato una dritta per gli amanti del nsfw…) e non riguarda neppure le PVD. Questo è un sito serio in cui si possono pubblicare le proprie foto (tentare anche di venderle) ma soprattutto guardare quelle degli altri, confrontarsi e partecipare a contest.

Di recente mi ci sono iscritto e ho messo anche qualche mia foto. Se volete farci un salto (e magari mettere qualche like…) il mio profilo è a QUESTO INDIRIZZO

Sei timida e insicura? Gira film porno!

debby-love-0010In rete ho reperito questo articolo su DEBBY LOVE, pornostar di Codogno…

La fanciulla, all’anagrafe Deborah Micheli, racconta di essere (stata?) insicura e aveva carenze di autostima. Così si è messa a fare spogliarelli. “chi non!” mi vien da dire. Avevo sentito di gente che si era presa un animale di compagnia, altri che avevano fatto corsi di teatro o d’improvvisazione… Però… chi sono io per giudicare le sue terapie? Da lì l’incontro è passata “all’intrattenimento clienti” di un locale di lap dance e poi all’incontro con Michelle Ferrari.

Comunque continua ancora a fare la parrucchiera…

Immagino che ora il problema della timidezza sia superato…

Inizio a perdere colpi: snapchat

Quando inizi a non capire come funzionano le novità tecnologiche vuol dire che inizi a sentire il peso degli anni. A maggior ragione per me che ho sempre avuto, a torto o a ragione, la fama di first mover tecnologico.

Ho iniziato ad avere questa brutta sensazione quando ho provato a usare snapchat. Il concetto di fondo non è particolarmente ostico: foto e messaggi che si autodistruggono dopo esser stati ricevuti. Nell’era delle Piccole Veline Domestiche e dei tradimenti facili, una app potenzialmente devastante sul mercato, soprattutto per i risvolti pruriginosi che può avere.

Il problema è che trovo proprio brutta l’interfaccia utente. Ho trovato le chat aperte ma non l’elenco contatti. Non si capisce se i messaggi sono partiti correttamente o meno. Boh… Mi appellerò come tutti gli sfigati tecnologici a Salvatore Aranzulla.


La notizia pruriginosa del venedì

Radio deejay ci regala la notizia pruriginosa del venerdì. Una segretaria vuole mandare uno scatto piccante al suo fidanza con snapchat, per sbaglio lo manda al suo capo che risponde con un grande autocontrollo. Questa la notizia. Però fa acqua da tutte le parti. Perchè?

  • le immagini su snapchat si “autodistruggono” dopo pochi secondi
  • per inviare immagini a qualcuno va manualmente inserito nella propria lista amici. Cosa ci faceva il capo in quella lista?

Ci piace però pensare che la notizia sia vera. Ci piace pensare che il mondo è pieno di Piccole Veline Domestiche.

Sorgente: Manda per sbaglio la foto in topless al suo capo. Lui le risponde così – Radio Deejay

Ma quale IceBucketChallenge !!!

Ok, là c’era una pervenza di fine sociale, di sensibilizzazione e di raccolta fondi. Qui no.
Però volete mettere quanto ci piace di più il #holdacokewithyoutboobschallenge ?
Ho dei seri dubbi che non si utilizzi colla o nastro adesivo ma in fondo va bene così: dei trucchi di magia è meglio non sapere i segreti! Certo che se è una trovata marketing della nota bevanda gasata, sono veramente dei geni del male!
Potrebbe essere anche una nuova frontiera per le PVD!

 

PVD: Piccole veline DISTRATTE

Un’insegnante di Vigevano si fa un selfie del seno da mandare al compagno, sbaglia chat e lo manda ai suoi alunni. Vedi ad essere troppo informatizzati ed altrettanto distratti?
Il mio amico YdR dice sempre che le studentesse non sono certo come ai nostri tempi e ha abbondantemente ragione. Però anche le insegnanti sono molto meglio. Personalmente non avevo docenti delle quali avrei gradito vedere un topless. Oggi invece…

La prof sbaglia destinatario e invia agli alunni ​il suo ‘selfie’ hot: la foto fa il giro della scuola.

L’ora di Pinterest?

Ora che uso Twitter quasi più di Facebook, ma sempre meno di WordPress, ho pensato di rispolverare Pinterest. Mi ci ero iscritto appena aveva avuto una certa diffusione qui da noi, lasciandolo poi praticamente inutilizzato. In pratica si tratta di una raccolta di immagini, sistemate tematicamente in bacheche. Si puo’ pubblicare le proprie foto o seguire e salvarsi le immagini di altri. Come in tutte le cose online, sono facili le derive “hot” e anche qua potrei tirare in ballo il discorso delle pvd… Onestamente a livello personale non ne trovo ancora molto l’utilità come social network. Giusto adesso che ho le foto delle vacanze, probabilmente lo userò. Qualcuno di voi ne è un accanito sostenitore? Riesce a perorarne la causa con maggiore efficacia?

Segnatevi comunque che QUESTA è la mia homepage là.

IMG_5533.JPG

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: