Archivi Blog

Cosa mi sono perso

In questi mesi, per pigrizia, per impegni e per cause di forza maggiore, mi sono perso tante cose.

Intanto mi sono perso la mostra della Magnum al museo diocesano.

Poi mi sono perso tanti film. Alcuni li sto recuperando in tv, altri li sto perdendo anche nelle rassegne estive. In particolar modo ci sono due titoli che hanno il sapore dell’est europeo che avrei voluto vedere: Hotel Gagarin e Morto Stalin se ne fa un altro.

Se qualcuno di voi li avesse visti, mi faccia sapere se devo impegnarmi per recuperarli. Grazie

 

Annunci

Cinema Apollo: era solo questione di tempo

Lo si sapeva da mesi. Ormai credo fosse più di un anno. Il cinema Apollo, storico multisala centralissimo, specializzato in film non proprio per il grande pubblico, ha chiuso. Sono iniziati i lavori che, al suo posto, porteranno il nuovo Applestore milanese. Il tempo dell’indignazione dei più è ormai passato e la cosa è passata quasi in sordina.

Anche a me, in fondo, è dispiaciuto ma non riuscivo ad andarci più di un paio di volte l’anno.

La dura legge del mercato? Probabilmente potremmo metterla così… Fatto sta che a Milano ora sarà più difficile trovare sale che proiettino film un tantino più difficili.

Cinema vs Videogiochi: per una manciata di dollari

 Una volta i videogiochi erano una cosa da ragazzini. Una volta, c’erano i videogiochi tratti dai film (erano chiamati i tie-in) che sfruttavano queste licenze per vendere di più. Poi le cose sono un po’ cambiate. I videogames sono cresciuti di spessore, di qualità e anche di costi di produzione. Infatti oggi il rapporto si è invertito e ci sono case di produzione che acquistano le licenze per portare titoli videoludici sul grande schermo. Anche i costi di produzione sono cresciuti e i cosiddetti titoli tripla A possono costare come un blockbuster hollywoodiano. Ma i ricavi? Prendiamo una notizia di oggi. The Division, gioco che sta spopolando di recente, a una settimana dal lancio ha incassato 330 milioni di dollari. Prendiamo allora la classifica del boxoffice di questa settimana e scopriamo che Deadpool dal suo lancio ha incassato negli Usa dal suo lancio 328 milioni di dollari. Ovvio, ci sono poi gli incassi nel resto del mondo ma c’è anche un arco temporale ben superiore a quello di The Division.

Sorgente: Tom Clancy’s The Division – The Division sbanca: 330 milioni nella prima settimana – Gamesurf.it

L’odiosa pratica cinematografica dei reboot

Diciamolo, di base i reboot cinematografici di un film o di una saga di film li odio. Ok, ci sono le eccezioni (notevoli) come gli Star Trek di J.J. Abrams ma di base sono la dimostrazione al cubo della mancanza di idee del cinema da botteghino. Se vi chiedete quale sia la dimostrazione al quadrato, bhè facile: i sequel e i prequel.
L’altra sera ero a vedere Star Wars: il risveglio della forza, che già di per sé è al limite tra il sequel e il reboot.

Al cinema partono i promo. Si inizi con Attacco al Potere 2 (alè…) Kung Fu Panda 3 (alè) poi parte questo trailer… non l’ho mai visto. Ladri, paracadutismo, surf, sci estremo. Mi giro verso un mio amico e, scherzando, gli faccio: “ma che è? Point Break in salsa ventunesimo secolo?” Appare sullo schermo il titolo: Point Break. No… un altro reboot no…

 

Odeon, Apollo e la Milano che cambia

È unanimemente riconosciuto che Expo ha comunque portato un’aria nuova a Milano e la città sta avendo (o subendo?) una rinascita. In tutto questo fermento ci sono cose che piacciono e altre meno. Nelle ultime settimane hanno destato abbastanza scompiglio due notizie. Il cinema Apollo chiuderà per lasciare spazio ad un Apple Store e il multisala Odeon è stato acquistato da La Rinascente per una futura espansione. Risolviamo subito il secondo punto: l’Odeon non mi mancherà. È stato il primo multisala mainstream della città. Ora le sale secondarie dimostravano veramente io segno dei tempi. Chi vuole vedersi un cine panettone può tranquillamente andarsene in un multisala di periferia. Diversa la questione per l’Apollo. Assieme a Eliseo e Anteo era uno dei pochi cinema dove poter vedere film al di fuori dei soliti circuiti. Sinceramente mi mancherà. Mi fa un po’ sorridere però che la levata di scudi sia venuta anche e soprattutto da gente che non ci ha mai messo piede… Dov’erano quando Excelsior, President e altri cinema venivano chiusi?

  

Dilemma per gli amanti del cinema

In un periodo in cui ci sono anche delle idee interessanti ma dove spesso i film diventano mini-serie (magari neppure troppo mini) mi chiedo:

Sono più odiosi i sequel o i reboot?

Arduo decidere anche se un paio di reboot non mi sono affatto dispiaciuti. Per esempio lo Star Trek di J.J.Abrams mi è piaciuto molto. Peccato che spessissimo il reboot non sia altro che un mezzuccio simpatico che far ripartire tutta una schiera di sequel…

Tutto questo per dire che oggi leggevo che vogliono fare il reboot anche di Highlander.

Il giovane favoloso

IMG_5906.PNGIeri sera sono stato a vedere Il giovane favoloso. Film molto bello su Giacomo Leopardi, tutto sulle spalle di un ottimo Elio Gernano. Non è un film né facile né leggero e l’avrei apprezzato ancora di più se non fossi stato in riserva assoluta di energie. Lo ammetto: ho rischiato un paio di volte l’abbiocco ma per assoluto demerito mio e non del film. Se mi consentite una piccola critica scherzosa a Germano, nella fase della vita di Leopardi in cui comincia a ripiegarsi su se stesso, pare che il suo modello recitativo posturale fosse Il Marty Feldman di Frankestein Jr.

IMG_5907.JPG

 

Filmografia

Una volta compravo molti più dvd e bluray rispetto ad oggi. I motivi possono essere molteplici.

Prima di tutto in passato mi sono dovuto fare una raccolta di film, acquistando non solo quelli in uscita che mi piacevano ma, anche e soprattutto, quelli passati che recuperavo. I cestoni delle offerte speciali erano il mio campo d’azione. Ora diciamo che gli sfizi del passato me li sono tolti quasi tutti.
Un altro fattore è che nonostante continui ad andare al cinema e ad essere abbonato a Sky Cinema, i film che per me sono meritevoli (di essere rivisti) sono sempre meno.
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: