Archivi Blog

Cosa mi sono perso

In questi mesi, per pigrizia, per impegni e per cause di forza maggiore, mi sono perso tante cose.

Intanto mi sono perso la mostra della Magnum al museo diocesano.

Poi mi sono perso tanti film. Alcuni li sto recuperando in tv, altri li sto perdendo anche nelle rassegne estive. In particolar modo ci sono due titoli che hanno il sapore dell’est europeo che avrei voluto vedere: Hotel Gagarin e Morto Stalin se ne fa un altro.

Se qualcuno di voi li avesse visti, mi faccia sapere se devo impegnarmi per recuperarli. Grazie

 

Annunci

Art of the brick 

Alla fine, proprio sul filo di lana di termine della mostra, sono riuscito pure io a vedere The Art of the Brick. Un’esposizione di sculture fatte in lego, tutte del medesimo autore. Tutti ad osannare queste opere ma sinceramente, sebbene abbia apprezzato, non condivido poi questo sconfinato entusiasmo. La parte di riproduzione di opere d’arte sa di già visto. In particolare i quadri non sono che una buona esecuzione di pixel art.Migliore la parte originale anche se l’unica ad avermi davvero colpito è una sezione di fotografia, in cui elementi in lego sono inseriti in contesti reali (per esempio un panorama con due nuvole in lego).

Fotografia a Milano. Un buon momento

Godiamoci questa “primavera culturale” che pare aver colpito Milano in occasione di Expo e speriamo che duri. In effetti è un ottimo momento anche per le mostre fotografiche. La principale è questa, appena aperta al palazzo della Ragione (tra Duomo e Cordusio):

Italia inside out. Henri Cartier-Bresson e gli altri. I grandi fotografi e l’Italia | ViviMilano

Sempre da ViviMilano vi segnalo però anche:

Milano, città d’acqua a Palazzo Morando

e

Cold as Ice di Matt McClune

 

Cose che mi sono perso e cose che spero di non perdermi

Ecco. Lo sapevo che sarebbe finita così. Se Warhol sono riuscito a vederlo proprio negli ultimi giorni, la mostra di Kandinsky alla fine me la sono persa.
Io e il mio brutto vizio di rimandare.

Un altra cosa che mi sono perso è un piccolo film rimasto nelle sale pochi giorni: “Nessuno mi pettina bene come il vento“.
Magari sarà stato una schifezza, però il titolo è davvero geniale. Solo per questo motivo gli avrei dato una chance.

Sono invece ancora in tempo per non perdermi il Milano Photofestival. E’ partita ieri e in giro per la città ci saranno numerose mostre gratuite. (xajare, se ci sei batti un colpo!)

Senza dimenticare che dal 8 al 15 maggio c’è la Festa del cinema!

Problemi di tempo o di energie?

A Milano in questo periodo ci sarebbero davvero tante mostre interessanti. Da quelle più note, in genere tutti ubicate a Palazzo Reale, ad altre più defilate, fin ad ulteriori chicche nascoste. Nelle ferie di Natale mi ero ripromesso di visitarne alcune. Buon proponimento miseramente fallito. Ora mi verrebbe da dire “eh… Ora dove lo trovo il tempo?” Il fatto è che però più del tempo, il problema sono le energie. Non è facilissimo nel weekend o in pausa pranzo prendere la voglia di andare. Ho ancora tempo… Vediamo di recuperare almeno in parte il tempo perduto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: