Archivi Blog

Angolo che giri (ex) reality che trovi

Ieri serata di incontri pseudo vip mentre andavamo al cinema (in breve: “latin lover” voto 7,5) mi sono imbattuto in una banda di ex concorrenti di reality Sky. Entrando in piazza Gae Aulenti c’erano gli Street Clerks (x-factor – E alla fine c’è Cattelan) che facevano i pirla (come abbiamo fatto almeno una volta tutti) con quelle specie di corna acustiche che ci sono sopra l’Esselunga. Sono tutti dei nanerottoli! Passata questa grande emozione, dopo aver visto il campo di grano di cui vi parlerò in un altro post, siamo andati a mangiare da Eataly. La postazione del pesce era comandata da Lorenza Alcantara (hell’s kitchen Italia). Altra grande emozione (…) e auto fustigazione morale al grido di “ma perché mi ricordo certe cose inutili e non riesco a fissare quelle importanti?”

Expo2015: inizio a perdere il mio ottimismo

Sono uno che alla fine spera, che vuole crederci. Qui scrissi diverse volte sostenendo che al di là di tangenti e lungaggini italiane, l’Expo poteva ancora essere una buona occasione per Milano. Poi però ci sono notizie che ti fanno capire come, anche per il clima economico, non certo solo italiano, non potrà certo essere una cosa clamorosa. Purtroppo i due bandi per l’assegnazione dei servizi di ristorazione interni all’area sono andati deserti. Mi ricorda una cosa analoga successa per le stazioni di servizio della BreBeMi… E sappiamo la situazione attuale….

Il pranzo della domenica del M.I. Single

Stamattina YdR mi ha convinto a fare un giro tra piazza Gae Aulenti e Eataly. Ho accettato e ho deliberato subito che mi sarei acquistato quanto avrei cucinato poi a pranzo. Il menù è quindi stato: pomodorini secchi sott’olio, da spiluccare per antipasto con della stracciatella di bufala, poi hamburger di coniglio grigio di non so dove con spadellata di zucchine (dell’esselunga…) con pomodoro e curry. Infine del gelato fatto in casa che mi è avanzato da ieri. Volevo mettervi anche le foto ma siccome la descrizione è meglio dell’aspetto, evito.

Passeggiando sotto il sole milanese

Oggi il clima era ottimo e così dopo un paio d’ore in ufficio, ne ho approfittato per un bel giro a piedi. Da Lanza ho fatto tutto corso Garibaldi. Quella parte del centro che si estende fino a Brera, è tra le mie preferite, soprattutto in giornate come questa. Più ci si avvicina a corso Como, più inizio a infastidirmi. Diciamo che le colonne d’Ercole sono il negozio di Mancinelli e Materazzi. Da lì in poi inizia un tipo di Milano troppo fighettona imbruttita per i miei gusti. Per raggiungere una mostra fotografica, di cui vi parlerò a parte, oggi ho proseguito. Ne ho approfittato per entrare per la prima volta da Eataly e tornare dopo molto tempo da Hi-Tech. Ho gradito molto la passeggiata, la mostra fotografica e anche il Brunch da Ostellobello (in ottima compagnia) che ha concluso il tutto. Insomma, una bella mattinata.

20140607-145507-53707006.jpg

mmm Bacon!

Mentre a Milano si apre Eataly per magnificare, prezzolatamente, le eccellenze della nostro produzione alimentare, a Chicago si celebra ormai da anni il Baconfest!
Come se non bastasse, arriva sul canale DMAX il cooking show, se così possiamo chiamarlo, United States of Bacon.

Servono altri commenti? Buon colesterolo a tutti!

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: