Archivi Blog

A Milano il negozio di Pornhub

23737742_174216679829381_4423089029833081585_o

Su dai, non fate gli ipocriti santarellini (e neppure santarelline): tutti noi sappiamo cosa sia pornohub. La notizia del giorno è che sta aprendo un temporary store a Milano. Anni fa la cosa avrebbe destato scalpore. I sexy shop erano luoghi, nell’immaginario collettivo, chiusi e bui, frequentati solo da loschi figuri. In parte è ancora così, ma da quando i sex toys si trovano in farmacia o su groupon, l’argomento è stato in parte sdoganato.

Annunci

C’era una volta Mirko Oro

I miei amici saronnessi, mi hanno fatto conoscere tre personaggi che popolavano (e alcuni popolano ancora) le loro cronache locali. Il più famigerato dei tre è sicuramente Mirko Oro, personaggio che come pochi altri ha vissuto una sua parabola. Dalle stalle alle stelle e ritorno… in galera.

Se non sapete chi sia, vi consiglio questo articolo, che ne ripercorre brevemente le gesta.

Sorgente: Mirko Oro, spaccone sgonfiato Dalla limousine alle condanne – Corriere.it

Una volta girava in rete una canzone a lui dedicata. Ora, a giudicare da youtube, è sparita. Si trova ancora però il video che segue. Emblematico di una certa Milano da bere (o da sniffare?). Di chi vuole correre. Di chi vuole farsi vedere. Quasi un epitaffio.

Milano è bella

Oggi è uno di quei giorni in cui è facile sostenere che Milano sia bella. In pausa pranzo mi sono fatto un bel giro, tra l’altro prendendo tre linee metropolitane su quattro. Prima sono andato a Lido di Milano per rinnovare l’abbonamento dell’olimpia. Cosa che ho fatto a cuor leggero, visto il licenziamento di coach Banchi, avvenuto in mattinata. Poi ho preso la lilla e sono andato in Garibaldi. Qui ho fatto a piedi prima corso Como e poi corso Garibaldi. Un certo tipo di milanesità non mi appartiene ma, soprattutto in giornate così, sono zona davvero belle (e ben frequentate…). Arrivato a Moscova avrei potuto proseguire ancora perché c’era il tratto di corso Garibaldi che mi piace di più, però la ripresa del lavoro incombeva e mi sono rassegnato a prendere la verde per tornare in Cadorna. No, Milano non è affatto male.

Angolo che giri (ex) reality che trovi

Ieri serata di incontri pseudo vip mentre andavamo al cinema (in breve: “latin lover” voto 7,5) mi sono imbattuto in una banda di ex concorrenti di reality Sky. Entrando in piazza Gae Aulenti c’erano gli Street Clerks (x-factor – E alla fine c’è Cattelan) che facevano i pirla (come abbiamo fatto almeno una volta tutti) con quelle specie di corna acustiche che ci sono sopra l’Esselunga. Sono tutti dei nanerottoli! Passata questa grande emozione, dopo aver visto il campo di grano di cui vi parlerò in un altro post, siamo andati a mangiare da Eataly. La postazione del pesce era comandata da Lorenza Alcantara (hell’s kitchen Italia). Altra grande emozione (…) e auto fustigazione morale al grido di “ma perché mi ricordo certe cose inutili e non riesco a fissare quelle importanti?”

La Milano Turistica

Io sono da sempre un sostenitore del fatto che Milano non sia poi così brutta. Certo, non ha nel suo dna una vocazione turistica, però se fosse un po’ valorizzata potrebbe anche piacere ad un pubblico più vasto. Forse qualcosa si farà in vista dell’Expo e un maggiore interesse verso la nostra città forse si avverte, anche per quello che sto per raccontarvi.

Visto che seguo diverse pagine dedicate a Milano, Facebook oggi mi ha proposto l’annuncio di questo sito, Viator, che ha anche una pagina dedicata alla vendita di tour di Milano. Uno in particolare ha attirato la mia attenzione e lo trovate nella foto che vi riporto qui sotto.

ScreenHunter_14 Sep. 22 15.26

 

A parte che sono un po’ contro a certi Walking Tour che in realtà non danno nessun valore aggiunto rispetto a passeggiare da soli, di questo in particolare mi ha attirato la foto. Non è di Brera: quello è corso Como. Ok, il tour poi arrivava anche lì e i due posti non sono poi così lontani ma… è come mettere una foto del Castello Sforzesco in una gita chiamata Duomo e dintorni…

Passeggiando sotto il sole milanese

Oggi il clima era ottimo e così dopo un paio d’ore in ufficio, ne ho approfittato per un bel giro a piedi. Da Lanza ho fatto tutto corso Garibaldi. Quella parte del centro che si estende fino a Brera, è tra le mie preferite, soprattutto in giornate come questa. Più ci si avvicina a corso Como, più inizio a infastidirmi. Diciamo che le colonne d’Ercole sono il negozio di Mancinelli e Materazzi. Da lì in poi inizia un tipo di Milano troppo fighettona imbruttita per i miei gusti. Per raggiungere una mostra fotografica, di cui vi parlerò a parte, oggi ho proseguito. Ne ho approfittato per entrare per la prima volta da Eataly e tornare dopo molto tempo da Hi-Tech. Ho gradito molto la passeggiata, la mostra fotografica e anche il Brunch da Ostellobello (in ottima compagnia) che ha concluso il tutto. Insomma, una bella mattinata.

20140607-145507-53707006.jpg

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: