Archivi Blog

Una notte nel Duomo

Lunedì notte un turista americano 23enne è rimasto sul tetto del Duomo di Milano (per i non milanesi: si tratta di terrazze visitabili durante il giorno) tutta la notte.

L’articolo, che vi riporto in calce, racconta che il tipo sarebbe rimasto chiuso all’interno per errore: si trovava infatti in bagno quando è sopraggiunto l’orario di chiusura. Questo almeno ha raccontato quando è stato trovato la mattina seguente dai primi operai che iniziavano i lavori di restauro delle guglie.

No dai. Siamo seri. Qualcuno crede veramente a questa storia? Io no. Questo ha provato il classico stratagemma del chiudersi in bagno per passare una notte sul tetto del Duomo.

In più l’articolo non è chiarissimo su alcuni punti: in particolare parrebbe che il giovane sia rimasto chiuso nei bagni della cattedrale è solo in seguito sia salito sul tetto. A me non risulta ci siano bagni dentro il Duomo e neppure che dall’interno si possa accedere alle scale per la salita, che dovrebbero essere indipendenti. Per me il tutto si è svolto sul tetto.

Particolari a parte, qui le cose assurde sono due: la prima è la carenza della sicurezza, la seconda è che qualcuno creda alla sua versione dei fatti.

Sorgente: Milano, turista passa la notte sul tetto del Duomo: controlli flop

Piazza del Duomo e l’Albero della Morte

Forse il comune di Milano ha pensato di chiudere il cerchio di Expo e dopo L’Albero della Vita per questo Natale vuole proporre l’Albero (di Natale) della Morte. Altro nome non mi viene per l’avete che stanno issando in piazza del Duomo. Per la maggior parte della sua lunghezza è privo di rami e somiglia a un gigantesco stuzzicadenti con qualche ago verde in cima. Dubito che con gli addobbi l’effetto migliori.  L’impressione che si ha è di qualcosa di triste e malato. Insomma, non proprio in linea con lo spirito natalizo…

Ps se salta fuori che i rami li attaccano posticci in seguito sarò pervaso da immane tristezza

 

La Milano Turistica

Io sono da sempre un sostenitore del fatto che Milano non sia poi così brutta. Certo, non ha nel suo dna una vocazione turistica, però se fosse un po’ valorizzata potrebbe anche piacere ad un pubblico più vasto. Forse qualcosa si farà in vista dell’Expo e un maggiore interesse verso la nostra città forse si avverte, anche per quello che sto per raccontarvi.

Visto che seguo diverse pagine dedicate a Milano, Facebook oggi mi ha proposto l’annuncio di questo sito, Viator, che ha anche una pagina dedicata alla vendita di tour di Milano. Uno in particolare ha attirato la mia attenzione e lo trovate nella foto che vi riporto qui sotto.

ScreenHunter_14 Sep. 22 15.26

 

A parte che sono un po’ contro a certi Walking Tour che in realtà non danno nessun valore aggiunto rispetto a passeggiare da soli, di questo in particolare mi ha attirato la foto. Non è di Brera: quello è corso Como. Ok, il tour poi arrivava anche lì e i due posti non sono poi così lontani ma… è come mettere una foto del Castello Sforzesco in una gita chiamata Duomo e dintorni…

Pubblicità per il nuovo millennio – 2

Oggi passavo nella stazione metropolitana di duomo. Il 100% della cartellonistica è stata presa per il lancio del nuovo film delle Tartarughe Ninja. Quella stazione non è nuova a promozioni del genere: sotto natale è capitato fosse monopolizzata da sephora. La novità sta in quello che vedete nella foto:
IMG_5650.JPG
In pratica attivando il wifi si può o vedere subito il trailer del film o, autenticandosi tramite i propri account di Facebook o Google+ si può navigare gratis. Questa è una promozione carina.

Chi va con il polemico impara a polemizzare

Un po’ di polemica fra blog. Il mio amico YdR scriveva l’altro giorno QUESTO POST in cui si scaglia, tra le altre cose, anche contro il restauro della facciata del Duomo di Milano. A suo dire troppo cangiante.
Premesso che oggi è già più opaco di quando hanno tolto le impalcature, io trovo che al contrario così sia bellissimo. Certamente meglio ora che non alla fine degli anni 70 quando era totalmente nero.duomo 002

I disordini in piazza Duomo, purtroppo non una novità

Leggo sul sito Corriere.it degli atti d’inciviltà durante la festa di Capodanno in piazza Duomo. La persona, che non sembra di certo una facinorosa di destra, parla di giovani adulti stranieri che lanciavano petardi ad altezza d’uomo su chi cercava di vedere il concerto.
Purtroppo non mi lascia stupito la cosa e non è neppure un fenomeno recente. Ormai diversi anni fà (mamma mia, direi tra i 6 e gli 8) andai a due concerti gratuiti in piazza Duomo. In entrambi i casi  con ragazze e in entrambi i casi avevamo avuto (in gruppo) il nostro bel da fare per cercare di proteggerle dalle “attenzioni” di alcuni balordi.
Da innamorato di Milano quale sono, spiace dover ammettere che spesso gli eventi in piazza Duomo non sono sicuri.
Petardi e paura, i rancori che hanno diviso la piazza di Milano – Milano.

Ecomostri in piazza Duomo, svelato l’arcano

Quando avevo visto il cantiere ero inorridito e ne avevo già parlato IN UN POST. Ora si scopre che si tratta di un ristorante di lusso… guardate su corriere.it

Voto 2: Orrendo

Ecomostri

Qualcuno Sto arrivando! Cosa sia questo Ecomostro che si affaccia su piazza Duomo???

20111209-094959.jpg

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: