Archivi Blog

BARCODE BATTLER: altro che Pokemon GO!

box

Ieri mi è tornato alla mente un giocattolo (stento a chiamarlo videogioco) degli anni 90.

In pratica è un lettore di codice a barre. Ad ogni codice corrispondeva un combattente, con diverse caratteristiche. C’erano delle carte che si potevano comprare, con diversi campioni più o meno forti con cui sfidare gli amici. La cosa potenzialmente virale (che poi non lo fu più di tanto) era che poteva leggere qualsiasi codice a barre. Quindi sul tuo cartone del latte o sugli assorbenti della tua ragazza (o di tua madre) poteva nascondersi la carta vincente per sbaragliare gli amici. Altro che Pokemon Go! Altro che Pokemon in generale!

Sorgente: SPECIALE – BARCODE BATTLER (1991) | RETROGAMING PLANET

Pokémon Go: il non-gioco del momento

Visto che tutti ne parlavano, ho deciso di scaricare e provare pure io Pokémon Go. Come sapete ho una certa esperienza in fatto di videogiochi ma, pur conoscendoli, non avevo mai giocato a nessun titolo di questa fortunata saga. Partendo quindi da zero ho fatto il tutorial. In pratica si sfrutta la cosiddetta Realtà Aumentata: lo smartphone rileva la vostra posizione nell’ambiente reale e, tramite il display, vi mostra elementi aggiuntivi. In questo caso la presenza dei Pokémon e altri oggetti. Il problema, in tutto questo bailamme mediatico e social, è che il gioco… NON C’È! Ci si limita a cacciare e collezionare i Pokémon ma non a farli combattere. Mancano gli elementi classici della saga. È paragonabile, per certi versi alla app di FIFA ma non è u gioco vero e proprio. Noia.

Po(r)kémon Go

Da qualche giorno (anche se da noi il lancio ufficiale, almeno iOS, avverrà il 15), il ciclone Pokémon Go si è abbattuto sul mondo dei videogiochi… E non solo. 

Per chi non lo sapesse, si tratta del primo capitolo della saga che viene pubblicato per piattaforme diverse da quelle Nintendo. In più sfrutta elementi di realtà aumentata.

La notizia è però un’altra (come riporta Gamesurf): in questi giorni le ricerche in rete su questo argomento hanno superato persino quelle sul porno (noto traino della rete). YouPorn ne ha approfittato per fare così i complimenti a Nintendo (e farsi un po’ di pubblicità, come se ce ne fosse bisogno) legandosi così ad uno dei trend topic 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: