Archivi Blog

Certi siti servono solo per scopare

Scusate il titolo un po’ ad effetto ma, se ci pensate bene, è l’opinione comune che circola in merito a certi siti/app per incontri tra single. 

Certo, per alcuni è proprio così (o anche peggio… visti quelli dedicati a promuovere escort o incontri extraconiugali) ma per molti altri dipende sempre dall’uso che se ne fa e demonizzarli in toto è sbagliato.

Sono figli dei nostri tempi ed io non ho mai trovato particolarmente strano conoscere persone così (non solo ragazze, penso anche a diversi amici ai tempi delle bbs o il club di possessori di Pt Cruiser a cui sono iscritto).

Sabato sera era ad una cena tra amici. Ci siamo seduti a tavola e ci siamo resi conto di una cosa. Una coppia è spostata, un’altra ha fissato la data e Mrs Puck ormai è abusiva nel Granducato di Pero da qualche mese. Tutte e tre le coppie si sono formate nella stessa chat (che pure ha un nome abbastanza ambiguo): Adotta un ragazzo. Sito che tra l’altro è internazionale e, come già ne scrissi, è molto diffuso anche in Francia.

Diciamo che le chat non sono per forza il demonio. Anzi.

logo-pdf-pages

Annunci

Memorie di un vecchio tipo da chat

Dire adesso una cosa del genere mi farà sicuramente passare per un bavoso pervertito ma io chatto ormai da decenni. Se vogliamo essere precisi, io chatto da prima che esplodesse il boom del world wide web (come si chiamava un tempo internet nelle discussioni erudite). Io cominciai a chattare sulle BBS e approssimativamente era il 1992. Poi sono passato ad internet e ai primi messenger. Questo vi dico perchè oggi mi sono ritrovato a pensare al primo che ho usato: icq. Con somma soddisfazione ho scoperto che esiste ancora, a differenza di altri dinosauri del web con i quali ho iniziato (un paio di esempi? Geocities e Webcrawler). Ai tempi non c’era una grande diffusione di foto digitali e gli incontri erano veramente al buio.
Al primo raduno della Bbs che frequentavo (Universal Conflagration) nessuno sapeva chi ci si potesse trovare davanti. Ai primi incontri di fanciulle fatto tramite icq le sorprese non certo positive, anche per loro, non sono mancate.
Bello quindi che icq esista ancora, che sia vissuto più di msn messenger, anche se al tempo di whatsapp e skype non lo usa quasi più nessuno.

C’era una volta UC1

L’apparire su queste pagine di alcuni loschi figuri conosciuti diversi anni fa, mi concede l’occasione per parlare un po’ della preistoria della telematica e spezzare una lancia a favore del fatto che le conoscenze via internet non si fanno solo per copulare ma anche per incontrare gente con le nostre stesse passioni (ok, anche copulare ahahhaa).

Prima che internet fosse, prima che il videotel fosse, c’erano le bbs. Di cosa si trattava? Per una spiegazione con tutti i crismi vi rimando alla pagina di wikipedia. Qui in parole povere ve la spiego così: un pio soggetto collega un computer ad una linea telefonica. Su questo computer è presente un programma che gestisce una base messaggi e di immagini i programmi da scaricare. Ogni singolo telefona a quel numero e legge e risponde ai messaggi degli altri utenti. Ne va da sé che è uno telefonava mentre l’altro era collegato, trovava occupato. Le chat in diretta erano fisiologicamente impossibili e a volte passavano anche giorni prima di ricevere una risposta. Diciamo che la cosa odierna che più somiglia alle vecchie bbs sono i forum su internet.

In quel clima pioneristico, entrai in contatto con una di queste bbs, chiamata Universal Conflagration 1, per gli amici UC1. Chiacchiera e richiacchiera, venne l’idea di fare i primi raduni dal vivo. Era circa il 1994, perchè ricordo che ero uno dei pochi del gruppo ad avere la patente e guidavo ancora la mia prima auto, la R5. Il fatto è che a quei tempi, e con quella velocità di connessione, non ci si scambiava le foto. Anche perchè le fotocamere digitali erano poco diffuse. Quindi ci si incontrava al buoi, con segni di riconoscimento da loggia massonica. In genere tutti i raduni andarono bene anche se non mancarono momenti inquietanti, come la volta che si presentò una donna abbondantemente over 40 (forse over 50)

Poi venne internet e le bbs morirono e con loro anche UC1. Lunga vita a UC1

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: