Archivi Blog

Shut up and take my money

takemymoney

L’immagine che trovate qui sopra è un meme piuttosto diffuso, soprattutto in ambienti geek/nerd. E’ usato quando esce qualche gadget e “non si puo’ fare a meno” di buttare i propri soldi. Al di là della razionalità, della coerenza o anche solo di un minimo di pensiero strutturato.

Detto questo, torniamo indietro di almeno tre anni. Kickstarter è un portale dove si possono finanziare nuovi progetti. Tempo fa finanziai una piccola macchina fotografica in cartone. Sono trascorsi oltre due anni, dalla scadenza prevista per la consegna, e ancora non l’ho avuta. La società sta già commercializzando il prodotto ma è in ritardo col rifornire i primi “finanziatori”, come me. Ogni volta che pubblicano qualcosa su instagram, io (e altri) siamo lì a fargli notare che stiamo ancora aspettando.

Ieri hanno lanciato su kickstarter il crowdfounding per il nuovo modello, in legno. Tempo zero l’ho finanziato. Ecco. Appunto. Tornate al paragrafo iniziale.

F & F

No. Nonostante io sia un orgoglioso Milanese Imbruttito, in questo caso, le due F non stanno per il mantra “Figa e Fatturato”. O meglio, la prima è giusta, la seconda sarebbe Filosofia. Ormai bazzico più Instagram che Facebook e lì è facile imbattersi in foto di belle ragazze più o meno provocanti. Ho sempre trovato esilarante il fatto che pubblichino certe foto e poi si inalberino se si ritrovano il profilo assediato dai pervertiti. Spesso sentono quindi il bisogno di darsi un tono. Abbinano così a Selfie in costume davanti allo specchio o foto in posizioni tattiche per evidenziare il decoltè, frasi filosofiche o che dovrebbero dimostrare la loro “profondità”. Da tempo pensavo di scrivere questo post, poi l’altro giorno mi sono imbattuto in una foto di Asja Cogliandro. Avvenente giocatrice di basket di serie A, che non disdegna pubblicare foto piuttosto provocanti. Bhè, leggete la didascalia, ho apprezzato molto la coerenza è la sincerità.

La coerenza della caffeina

L’altro giorno ero a pranzo, in un bar vicino al mio ufficio. Visto il periodo stressante, al momento di ordinare il caffè mi era venuta una mezza idea di chiederlo decaffeinato.

Poi ho guardato il tavolino dove stavo mangiando: mi ero appena scofanato una lattina di coca zero. Zero zucchero, zero calorie, caffeina magnificamente immutata.

Per coerenza ho ordinato un caffè normale. Anzi, lungo.

Coerenza

Poi un giorno vai a mangiare, come ti capita spesso durante la bella stagione, da Ostellobello. Ordini un Hamburger e una marea di patatine. Fai una foto al cibo e la commenti: anche oggi “divento vegetariano domani”.

Chi ti mette il “mi piace”? Vivere Snella, centri medici per il dimagrimento… Mah… 

 

Arterio ma Coerente

Di Sanremo 2016 ho visto davvero poco. Una sera però, scanalando, mi capitò di ascoltare una ragazza della sezione giovani e mi piacque subito, al punto che il giorno dopo scaricai  da iTunes la sua canzone. Si trattava di Chiara Dello Iacovo.

Stamane, a letto, sfogliavo pigramente i “ricordi” suggeriti da Facebook. Mi sono accorto con stupore e un po’ di piacere di aver già scritto, nell’aprile 2015, un pezzo su di lei. Sicuramente sono smemorato ma come gusti sono sicuramente coerente.

Ecco comunque la canzone sanremese:

 

Coerenza

Io non sopporto le persone che pensano che la propria opinione sia particolarmente importante e meritevole di essere divulgata al mondo tramite radio, tv, internet. Almeno una volta c’erano solo i tuttologhi da capannello. Sopprimerei buona parte delle possibilità di commento sui siti d’informazione. Non è che per forza la vostra opinione debba fregare a qualcuno.

…disse quello che da anni pontifica dal suo blog.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: