Archivi Blog

Non solo blog: i miei scritti estivi

Quest’anno, tra uno sclero lavorativo e un altro, sono riuscito a scrivere non solo per il mio blog. In particolare sono tornato a fare qualche pezzo per Gamesurf e, dopo il successo del mio primo articolo, ho pubblicato anche due brevi scritti su LegaNerd.

Per chi se li fosse persi, vi rimetto i link:

LEGANERD
Joystick, cacciaviti e fusibili: le vacanze del nerd anni 80
Openfeint: quando Apple si fece trovare impreparata

GAMESURF
Le tour de France 2016 – Recensione Ps4
Dino Dini’s Kick Off Revival – Recensione Ps4
Brain Training tiene davvero giovane la mente? – News

Testando: msqrd

Visto che da mesi è in cima alle classifiche di iTunes, ho deciso di buttare via un po’ di tempo e di provare a vedere cosa ci trova la gente di tanto entusiasmante in Msqrd. In pratica è una app che, sfruttando la fotocamera frontale del vostro iPhone, riconosce il vostro viso e vi applica dei fotomontaggi. Posso essere statici, per creare delle foto, o dinamici per fare dei video. Tecnicamente è interessante, soprattutto la parte video, perché la resa (come vedete nel breve filmato qui sotto) è ottima. Resta una cosa dall’utilità prossima allo zero e tendenzialmente molto trash e ripetitività: la provo una volta, fai un po’ di test stupidi e poi basta.

 

Il recensore ufficiale de I Puffi

puffi_png_300x300_q85Nella mia vita precedente, quando ero un brillante recensore di videogiochi sulle maggiori testate del periodo (Tgm, C+VG, Superconsole, Megaconsole per citare le quattro alle quali mi sono legato maggiormente), ero comunque un umile manovale di redazione e non certo una prima firma. Sono comunque resistito nell’ambiente molto più di certi fenomeni che dovevano spaccare il mondo. Appunto perchè non ero uno dei nomi di spicco, spesso mi toccavano recensioni non certo di primordine. Era poi nata l’abitudine, mutuata dopo una serie di casuali assegnazioni, che tutti i giochi relativi ai Puffi (e al tempo ce n’erano parecchi, soprattutto su Gameboy) arrivassero con somma gioia a me.

Oggi leggo su un portale gaming ho trovato la recensione di un nuovo titolo legato ai piccoli omini blu.

E un po’ di nostalgia monta.

Sorgente: I Puffi Epic Run – Recensione – iPhone – 162752

Sono un Mac user con un dna da Pc…

Ho un iMac, un iPad e un iPhone. Nonostante questo resto geneticamente legato al mio passato da smanettone (per modo di dire) Pc. L’utente Pc ha un rapporto col suo computer molto più carnale e prosaico rispetto a un utente Mac/Apple. L’utente Pc apre, cambia, smonta il proprio computer. L’utente Mac spesso colleziona i suoi vecchi Apple in reliquiari.

Di recente il mio iPhone 5s ha avuto bisogno di cambiare il connettore dell’alimentazione. Apple Store spendendo ben più di 100 euro o negozio dei cinesi per 30 euro? Ho scelto la seconda, con discreta soddisfazione.

Il mio iMac è del 2007 e inizia a essere un po’ lento (certo, un po’ degli stessi anni ora sarebbe decrepito). Cambiarlo o montarci un disco ssd? Mi sa che opterò proprio per la seconda…

La borsa per il viaggio

Al tempo degli smartphone, preparare la borsa per partire vuol anche dire preparare le app necessarie per il viaggio. Domani andrò a Londra e nella foto trovate la cartella che ho preparato. Ecco cosa contiene:

– Easyjet: per poter passare direttamente lo smartphone ai controlli di sicurezza e al boarding, evitando carta inutile

– Booking.com: come Easyjet ma per la prenotazione dell’albergo

– Citymapper: una ottima app per calcolare il miglior percorso coi mezzi pubblici. Funziona a Londra ma anche a Milano e in molte altre città del mondo.

– Tube Map: app gratuita per la mappa della metro di Londra ma anche per avere aggiornamenti in diretta sullo stato del servizio.

– Wimbledon: app ufficiale per avere aggiornamenti in tempo reale e tante altre curiosità sul torneo

– Xe Currency: perché nella terra d’Albione c’è ancora la sterlina e non sono più molto abituato a fare i cambi.

– Time Out London: perché a Londra c’è così tanto da fare e da vedere che qualche dritta torna sempre utile. 

 

SBK15 Official Mobile Game – Recensione (iPhone) – Gamesurf.it

14552Ogni tanto, tra uno sclero lavorativo e l’altro, trovo anche il tempo per dedicarmi alla mia vecchia “professione”: il recensore di videogiochi. Ecco un mio piccolo articolo, pubblicato come al solito su Gamesurf (Tiscali).

SBK15 Official Mobile Game – Recensione (iPhone) – Gamesurf.it.

Riproviamoci con Ello

Come scrissi a novembre 2014 (Say Hello to Ello), sono iscritto a Ello, un social network così trendy e alternativo che non se lo fila nessuno se non i così trendy e alterantivo che vogliono fare i trendy alternativi. Cosa ci faccio io allora? Bella domanda. Faccio il first mover in modo inutile. Tutto questo solo per dirvi che finalmente hanno lanciato la app mobile di ello. Vediamo se ora inizierà ad essere un po’ meno desolantemente vuoto. Almen di italiani.

Perchè iscriversi a Ello? Mah. Chiedete ad altri. Io vi posso dire che loro fanno vanto della propria struttura minimale e della totale mancanza di pubblicità.

Chi più spende meno spende

Partiamo da qualche dato di fatto:
1) sono un grande amante dei proverbi
2) mi vanto di non perdere mai niente
Date queste premesse… c’era una volta una bellissima tastiera Logitech che usavo con il mio iPad. Un bel giorno, credo fosse gennaio o febbraio, iniziai a non vederla più in giro. Non me ne preoccupai, inizialmente. Poi col tempo le ricerche si fecero tanto febbrili quanto vane. Un messetto fai mi rassegnai: dovevo comprarne un’altra su Amazon. Quella però aveva un certo costo e così optai per un modello più economico. Quando mai l’ho fatto! Aggancio scomodo, difficoltà di collegamento bluetooth e soprattutto tastiera qwerty ma senza le lettere accentate del modello italiano. Facevo meglio a spendere di più (ok, 4 volte tanto) ma avere qualcosa che mi servisse veramente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: