Archivi Blog

Poi non ditemi che sono vecchio…

I miei gusti musicali sono un po’ Dr Jekyll e Mr Hyde: ascolto gente vecchia e altra giovanissima.
In quelli della seconda fascia, mi arrogo il diritto di vantarmi di aver scoperto i Pinguini Tattici Nucleari, prima di molta altra gente (si veda questo post di ottobre 2018).
Ora, che fanno i sold out al Forum di Assago e sono definiti la grande scommessa di Sanremo 2020, tutti a salire sul carro dei vincitori.

Ok Boomer…

Perculati e felici (dagli Elio e le storie tese)

Stasera al forum ci sarà il “Concerto Definitivo” degli Elio e le storie tese. Annunciato con un video girato sul palco del concerto di Londra, originariamente programmato per maggio, poi spostato a dicembre, doveva rappresentare l’ultimo live del gruppo. Non l’avevo presa bene, per quanto comunque si tratti solo di musica.
Lo scioglimento del gruppo però non è mai stato chiarissimo. Se ne parlava da più di un anno come rumors, una volta che è stato annunciato poi non si è più creduto fosse vero. Negli ultimi giorni la questione si è ulteriormente ingarbugliata. Prima è stata annunciata la loro partecipazione a Sanremo con il brano “Arrivederci” (rigorosamente pronunciato come Stanlio e Ollio). Poi è arrivata la conferenza stampa di ieri. Da cui sono emerse diverse cose:

– Lo scioglimento è confermato (ma…)
– Viste le richieste, dopo il concerto definitivo ci sarà un tour d’addio.
– Nelle date annunciate, non ce n’è una a Milano, è quindi leciti aspettarsi che qualcosa di speciale bolla in pentola (San Siro? Rho Fiera?) per fine giugno.
– Uscirà un album di addio

Tutto mescolato con racconti più o meno seri su scioglimento e ripensamenti. Insomma, anche fosse una grande.

Insomma, anche se lo scioglimento si rivelasse un bluff (che poi non credo, al massimo ci sarebbe un ripensamento), a me andrebbe bene così.

Sono un pericoloso sovversivo 

Ieri sera ero a vedere l’olimpia Milano al forum. Pioggia torrenziale e io dovevo attendere gli amici per entrare. Li aspettavo quindi al coperto, vicino ai controlli di sicurezza per l’ingresso in tribuna. Qui due solerti carabinieri requisivano tutti gli ombrelli con punto, scatenando l’ira dei più. Si stava quindi formando un cumulo di ombrelli, che volevo fotografare per pubblicare su internet. Ho fatto due o tre foto per vedere quella che mi piaceva di più. Arriva uno dei caramba “lei ci stava fotografando?”. No, replico io, fotografavo gli ombrelli. Gli faccio vedere la foto messa su Facebook (che vi allego qua) e gli chiedo se devo toglierla. Lui dice di no ma deve controllarmi i documenti. Prende la mia carta d’identità e si allontana. Dopo due minuti torna, dice che è tutto a posto, mi fa il saluto e se ne va. Il gesto mi è sembrato un po’ strano. Non so se lo fanno, appunto come saluto, sempre a tutti. Una lettura alternativa è che sulla loro banca dati al mio nome appaiano abbiante tutte le nomine che ho dal tribunale… non escludo mi abbia scambiato per un magistrato.

Ciao Rocco, grazie di tutto 

Ieri sera, al concerto milanese degli Elio e le storie tese, Rocco Tanica ha dato l’addio alle esibizioni live col gruppo. In inverno si era vociferato che fosse l’ultimo tour del gruppo. In realtà è il suo tour di addio. Effettivamente è già da diversi tour che non partecipava più (neppure all’ultimo Sanremo si è esibito col gruppo), però sentire il suo addio mi ha sinceramente commosso. “Grazie per questo giro di giostra lungo 35 anni”. Giusto un attimo di malinconia e poi lo spettacolo, stupendo, di tre ore filate, è ricominciato. Difficile descrivere la mia reazione. Seguo gli Elii da circa 28 anni, ben prima del primo album. Forse solo di loro mi posso definire un vero fans. Per me è come se Paul McCartney avesse lasciato i Beatles. Il mio umore a fine concerto era come dopo la finale degli UsOpen, quando la Pennetta vincente (la mia Pennetta) annunciò il ritirò. Oppure come quando un amico fa una festa perchè si trasferisce lontano: sai che lo rivedrai ma non sarà più la stessa cosa.

Sembra che i motivi siano fisici (Elio a fine concerto ha ringraziato l’inventore del cortisone, senza il quale lo spettacolo non sarebbe potuto andare in scena) e che Rocco continuerà a far parte del gruppo. Sinceramente lo spero e voglio pensarlo.

Grazie Rocco. Sentirti cantare per l’ultima volta Cara Ti Amo è stato bello.

Fossi mancato non me lo sarei perdonato.

Sarò il solito polemico ma…

Stasera sono al Forum per la partita dell’olimpia. Alla perquisizione mi trovano un porta pastiglie vuoto. Plastica. Ce l’ho sempre dietro. In genere nello zaino. Oggi era in tasca. Me lo hanno fatto buttare. Poi fanno passare le trombe a bomboletta… Non è per i 5 euro che costava, è per il concetto. Ma che razza di pericolo può dare un porta pastiglie quando ho le tasche piene di monete che se tiro in campo sono 100 volte più pericolose? E se avessi avuto ancora le medicine da prendere? Pretendevano le buttassi o che le prendessi fuori orario? La prossima volta glielo faccio…

X Factor è finito

X Factor è finito. Quindi ci vuole un post nazional popolare di considerazioni sparse.
Ha vinto Lorenzo Fragola, che è sempre stato un privilegiato perchè a dispetto della prassi, è l’unico a cui è sempre stato concesso l’uso del cognome. Pensateci: i concorrenti di X Factor in genere ne sono privati fino all’eliminazione. Quest’anno il cognome è stato platealmente aggiunto da Cattelan mentre li presentava post eliminazione. Lorenzo Fragola no, lui è sempre stato Fragola.
I tifosi dell’Olimpia (di cui faccio parte) si sono lamentati perchè “sfrattati” dalla finale di X Factor per l’importante partita di Eurolega col Panathinaikos. Qualcuno ha detto “nessuno si ricorderà fra un anno di chi ha vinto, noi ci ricorderemo sempre di questa partita”. Ok, è stata bella ma freniamo gli entusiasmi. Il programma muove un giro d’interessa decisamente superiore, ammettiamolo.
Quest’anno ho seguito molto poco il programma. Anche la finale l’ho vista registrata, andando avanti veloce in molti tratti. Morgan ha un po’ scassato, spero si prenda almeno un anno sabbatico.
Ribadisco che alla Cabello due botte le darei sempre in allegria 🙂
Alla finale ha presenziato Arisa, io è da sabato (giorno in cui ho guardato la registrazione) che ho in mente questa canzone.

 

Applausi

Ieri sera ero al concerto di Cat Stevens al Forum. Bello, anche se sinceramente conoscevo una minima parte dei brani. Lui ancora in gran forma, probabilmente anche per questo ventennio di pausa che si è preso. Durante il concerto notavo una questione riguardante il pubblico: c’era una fetta del secondo anello da cui partivano battiti ritmati, completamente fuori sincrono col brano. Alche mi è venuto in mente questo video…

Faso genio. Come sempre. Sempre di più.

Celebretion Day

Si ricomincia. Il viaggio in metro per il forum in settimana. La cena al Ciao del Forum. Le scale di corsa. Il settore senza posti numerati con le solite facce, manco fossero numerati. Le birrette. Le incazzature. Le esultanze. Insomma, un’altra bella stagione di Olimpia Milano.

… E stay tuned per delle grosse novità

IMG_5761.JPG

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: