Archivi Blog

Manifesta superiorità 2017

Uno dei post che porta più visite al mio blog è “Manifesta Superiorità“, in cui narro la bellissima sensazione che da’ l’apprezzare un gruppo come Elio e le storie Tese.

Ecco. Stasera andrò a vedere un altro loro concerto. Poco fa mi è capitato di aprire iTunes e, per curiosità, sono andato a vedere la classifica dei singoli. La mia autostima musicale è salita ulteriormente.

ScreenHunter_46 Jun. 30 14.09

Ora… sappiate che sto per diventare scurrile…

Ma oggi come oggi se non hai un “feat.” di stocazzo non puoi fare un singolo??? Poi… discutiamone. credo che dei dieci brani riesca ad ascoltare, senza provare stimoli intestinali, al limite Pamplona e Thunder. Sul resto caliamo un velo pietoso.

Inciso per Mrs Puck: ho ascoltato L’esercito dei Selfie. Quello mi sarebbe dovuto piacere??? Non ti stupire se stasera, tornando a casa, trovassi la serratura cambiata… 🙂

Il post del mese: giugno

Giugno mese gramo per il mio blog. Complici gli impegni di lavoro, non ho scritto poi molto (o almeno ho scritto meno del solito).

A vincere la classifica mensile è stato il post enigmistico “Trova il Puck
Alle suo spalle la mia accorata disamina sul mio tifo tennistico in “Il tennis dopo Flavia Pennetta
Sul terzo gradino del podio la “Tristezza da Brexit

Il post del mese

medaglia-oroPer il mese di aprile non vale neppure la pena fare un podio, tanto è il divario tra il post più letto e gli inseguitori. Come già scrissi, a volte ci sono pezzi che, per imperscrutabili motivi, iniziano a girare ed essere ben posizionati sui motori di ricerca, generando flussi anomali di visite. Anomali per un piccolo blog come il mio. Senza ulteriori giri di parole, il post più letto è quello sull’addio di Rocco Tanica ai live. Altro che post del mese, altro che post dell’anno: non avevo così tante visite dal post su Edita Bente (pornostar e hostess Ryan Air)

Il post del mese – Gennaio

E’ con un po’ di orgoglio ma anche di rammarico che vado a riassumere i post più letti del mese scorso. L’orgoglio rileva dal fatto che è stato un ottimo mese come visite sul blog e per questo ringrazio tutti voi che destinate del tempo a leggere le mie amenità. Il rammarico è legato al fatto che il post più letto del mese, non è neppure stato scritto questo mese. Ebbene sì: il post highlander è quello sul fallimento del carsharing Twist. Subito dietro (ho tifato fino alla fine vincesse) un post di classe sui sacchetti per il vomito in aereo. Sul terzo gradino del podio, il post più impegnato del mese: quello in cui ribadivo la mia posizione sulle unioni civili.

Dispoticamente mi permetto una menzione di merito per il quarto classificato, perchè è un post di vita vissuta a cui tengo molto: questo.

Tiriamo le somme su Sanremo

Qualche dato oggettivo:

Premio della critica: Elio e le storie tese

Premio miglior arrangiamenti (cioè premio dei maestri dell’orchestra): Elio e le storie tese

Classifica del televoto di finale:
44% Marco Mengoni
34% Modà
22% Elio e le storie tese

Classifica finale (televoto+giuria di qualità)
36% Marco Mengoni
33% Elio e le storie tese
31% Modà

Non è dato il dettaglio della giuria di qualità ma, pesando al 50% sulla classifica finale lo ricaviamo:
44% Elio e le storie tese
28% Marco Mengoni
28% Modà

Questi sono i dati oggettivi che si commentano da soli 🙂
Vi saluto e a questo punto mi aspetto un nuovo governo Berlusconi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: